Persone senza fissa dimora, nasce il Centro Diurno “Il Dono”
12 Febbraio 2019
A Vieste il San Valentino è con Paolo Crepet
12 Febbraio 2019

Puglia in primo piano alla Borsa Internazionale del Turismo

Seconda intensa giornata della Puglia alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano. Nello stand si sono susseguiti gli incontri fra operatori turistici e buyer, mentre nella sala conferenze Comuni e associazioni si sono alternati per presentare i nuovi progetti; nell’area “Puglia for Foodies” su sono susseguite le degustazioni e gli show cooking. “La Puglia turistica nel 2018 ha continuato a crescere, diventa sempre più internazionale e parallelamente si destagionalizza. E questo a coronamento di un triennio tutto da record. Cresce il turismo straniero, + 14% gli arrivi e + 9% le presenze; e le performance migliori si registrano a febbraio, marzo, aprile, maggio e a settembre; in particolare marzo e l’autunno vedono in crescita anche di turisti italiani – ha affermato l’assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone, snocciolando i dati dell’Osservatorio Regionale sul turismo –  Nel 2017 abbiamo superato i 15 milioni di pernottamenti, posizionandoci nella top ten italiana prima del Piemonte e della  Sicilia, e abbiamo raggiunto oltre 4 milioni di arrivi in Puglia nel 2018 (+3,7% rispetto al 2017), di cui un milione dall’estero. Praticamente un turista su quattro è straniero. E questo é significativo per una regione che punta sulla destagionalizzazione perché sono proprio i turisti stranieri che vengono in Puglia fuori dalla stagione canonica. Il crescente interesse dei mercati esteri per la Puglia porta nel 2018 il tasso di internazionalizzazione al 25,6% per gli arrivi, con un incremento in tre anni del +4,3%.  Cresce la rilevanza che il turismo riveste nell’economia pugliese con un incremento di imprese turistiche che operano nel settore della ricettività del +7% rispetto al 2017, e l’aumento del PIL turistico stimato nel + 5,5 %. Dobbiamo continuare a lavorare sullo sviluppo delle rotte internazionali e sulla qualità dell’offerta turistica in una competizione che ci vede all’interno del Mediterraneo con altri paesi competitor che stanno crescendo. Continuare a crescere perciò è stato un risultato ancora più rilevante. Qual è il nostro obiettivo adesso? Puntare sulla qualità insieme agli operatori turistici e ai comuni per migliorare l’accoglienza e fare promozione mirata per un turismo enogastronomico, turismo culturale, della natura, del paesaggio e del benessere, in tutta la Puglia, tutto l’anno”.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *