Niente scuolabus per i bimbi del campo nomadi
10 ottobre 2018
Un Welcome day speciale con 24 studenti extracomunitari
10 ottobre 2018

Targa di Puglia “Gargano: un nostro patrimonio”

Un weekend molto ricco sul Gargano, dove si è svolta la prima rievocazione della storica “Targa di Puglia” del 1931, organizzata dall’omonima Associazione Sportiva Dilettantistica, con il patrocinio della Regione Puglia, dei Comuni di Monte Sant’Angelo, Vieste, San Giovanni Rotondo e Mattinata e alla collaborazione di Automobile Club Bari-Bat, Aci Storico, Aeroclub Bari, Associazione Gargano Volo e Associazione Culturale La Rinascita dei Trabucchi Storici. “Gargano: un nostro Patrimonio” è il titolo prescelto per questo evento durante il quale auto d’epoca, cultura e sapori di Puglia sono divenuti i veri protagonisti: gli ingredienti dell’ambizioso progetto di Targa Puglia che proseguirà, nei prossimi mesi, con gli appuntamenti dal titolo Le corse di Federico, nella provincia di Bari, Celebrita’, nell’area geografica di Brindisi e Taranto e Sa(di)lento, che concluderà il tour dell’intera regione giungendo nel Salento. Il tutto incastonato nella splendida terra dei patrimoni Unesco. Ottima ospitalità da parte di cittadini e istituzioni e un tempo meteorologico inaspettatamente clemente hanno gratificato la 1^ tappa di Targa Puglia, la rievocazione del primo giro automobilistico dell’intera regione svoltasi nel 1931 organizzata dall’omonima Associazione Sportiva Dilettantistica. Trenta equipaggi a bordo di prestigiose auto d’epoca hanno ripercorso i suggestivi itinerari garganici sulle orme delle storiche gare del passato, come il Rally del Gargano, la Targa di Capitanata e la Salita Internazionale Macchia-Monte Sant’Angelo, per un lento tour all’insegna della riscoperta delle bellezze paesaggistiche e culturali della nostra terra. La tre giorni di Targa Puglia è stata dedicata agli amanti delle auto storiche ma anche a tutti coloro che condividono la scelta di un turismo silenzioso e di nicchia, dove la lentezza valorizza a pieno territori e natura, cibo, storia e cultura.    Un evento dove non è mancato lo spettacolo, come l’incontro di auto d’epoca e di aerei dell’Aeroclub di Bari e di convivialità enogastronomica, realizzati grazie alla collaborazione dei veri protagonisti del settore ricettivo locale e di approfondimento culturale, con le visite guidate alla Grotta San Michele e alle Faggette Vetuste, che fanno del Gargano terra di ben due Patrimoni Unesco. Testimonial dell’evento l’attore Vanni Bramati, di origine pugliese e grande amante delle auto storiche. Presenti anche il Consigliere Nazionale del Coni, Elio Sannicandro, il famoso collezionista Corrado Lopresto, l’inglese Ian Glass, organizzatore di eventi automobilistici in tutta Europa e altri presidenti e organizzatori delle più importanti manifestazioni italiane di settore. Gli equipaggi, tra numerosi tornanti, hanno ripercorso la Salita Macchia-Monte Sant’Angelo con una sosta lungo il percorso, durante la quale si è svolta una breve cerimonia commemorativa di Paolo, un pilota scomparso nel 1986 proprio durante la storica gara, papà di Mauro Gargano, musicista Jazz di fama internazionale. A seguire, visita guidata della Grotta San Michele e cena nella splendida Monte Sant’Angelo incorniciata dalle auto storiche in esposizione. L’indomani mattina è stata la volta della Foresta Umbra, con sosta alle Faggette Vetuste e arrivo a Vieste, dove le auto sono state nuovamente esposte al pubblico in piazza. Dopo il pranzo nel suggestivo Trabucco di San Lorenzo, nel pomeriggio si sono raggiunte le località di Baia delle Zagare e Mattinata, con rientro a Monte Sant’Angelo, ove si è svolta la cena di gala e la premiazione dei partecipanti. Gran finale per la giornata di domenica 7 ottobre con la visita all’Abbazia della Madonna di Pulsano e la partenza alla volta di San Giovanni Rotondo, con visita al Santuario di San Pio. L’evento si è concluso con lo spettacolare ritrovo degli equipaggi presso l’Aviosuperficie Gargano Volo, dove alle auto d’epoca si sono aggiunti i piloti e gli aerei dell’AereoClub di Bari. La manifestazione è nata con lo scopo di diventare un evento ricorrente del panorama sportivo e culturale italiano: un momento di richiamo degli appassionati di auto storiche a livello internazionale e di ritrovo e condivisione culturale all’interno della splendida Terra di Puglia. “Siamo orgogliosi dell’esito di questa prima edizione, che possiamo definire “pilota” in tutti i sensi” è il commento ironico di Michele Perla, Presidente dell’A.S.D. Targa Puglia, che prosegue “l’auspicio è quello di contribuire, con manifestazioni come questa, a valorizzare in Puglia un tipo di turismo destagionalizzato, interessato alla scoperta delle vere meraviglie che la nostra regione offre. Le auto storiche, ci sembrano un mezzo perfetto per raggiungere questo obiettivo”.

Marina Basile

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *