“Natale in Piazza Duomo” a Cerignola
5 dicembre 2017
Via libera dalla Regione al Distretto Urbano del Commercio
6 dicembre 2017

Pesistica, la Gym Star Carapelle vola anche nel Powerlifting

Domenica 3 dicembre 2017 ha avuto luogo, presso il palazzetto dell’atletica pesante Taralli, il primo Campionato Italiano M.S.C.F organizzato da Fernando Morelli del Team Body Building Story Foggia di Marco Rossomandi. Anche in questa occasione la Gym Star con sede a Carapelle e Castelluccio dei Sauri, guidata dai tecnici Pasquale e Francesco Perdonó, non poteva mancare, ribadendo l’affermazione dei suoi atleti anche in competizioni diverse da quelle a cui sono abituati. La Gym Star Carapelle compete da anni a livelli Nazionali nella Pesistica Olimpica e soltanto dal 2015 scende sulle pedane delle alzate di potenza (panca e stacco da terra).
In questa occasione gli atleti schierati dalla società Carapellese sono stati 6: il primo a scendere in pedana nell’esercizio della distensione su panca é stato Rocco Volpe, 17enne ex pesista olimpionico e da anni assente dalle pedane di gara, nella categoria fino a 67.5kg sbalordisce tutti sollevando70kg in prima prova, 77.5kg in seconda e 82.5kg in terza prova. Si ripete nell’esercizio dello stacco da terra battendo la concorrenza sollevando 135kg in prima, 142kg in seconda e 150kg in terza prova. Nell’esercizio dello stacco vediamo scendere in pedana le ormai veterane:
Giovanna Schiavone 43enne della categoria over40 con un peso corporeo di 64kg, totalizza in successione 100kg, 105kg e 110kg. Le 3 prove le consentono di salire sul terzo gradino del podio;
Janey Cucovaz, 24enne della categoria +63kg e con un peso corporeo di 74kg, alla sua terza gara dopo poco più di un anno di allenamento solleva 100kg in prima, sbaglia 105kg in seconda prova, ma li recupera subito in terza prova. Ciò le fa guadagnare la 6* posizione;
Justyna Zdrojewska, 34enne della categoria fino a 63kg e con un peso corporeo di 57kg, effettua 3 prove esemplari, eseguite sollevando in successione 90kg, 95kg e 100kg scalando la classifica fino a conquistare un meritatissimo 4* posto;
Pia Di Flumeri, 41enne della categoria +63kg e con un peso corporeo di 69kg, artefice di una competizione esemplare, parte sollevando 110kg, consegue 117kg in seconda prova e stabilisce il nuovo record personale di 125kg in terza prova, guadagnando così il gradino più alto del podio.
Infine, sceso in pedana alle 02.20 notturne troviamo l’ormai atleta decennale Luca Lo Russo, 25enne della categoria fino a 110kg e con un peso corporeo di 109.5kg, che guadagna il terzo gradino del podio sollevando in successione 200kg, 210kg e 220kg. La novità di quest’anno è stata inoltre il doppio ruolo di Luca Lo Russo: oltre ad essere sceso in pedana nell’esercizio dello stacco da terra, durante la distensione su panca ha rivestito i panni del giudice di gara, collezionando cosi la sua prima esperienza.
Gli atleti inoltre hanno ricevuto i complimenti da parte dei presenti per la cosi definita ‘’bellezza dell’esecuzione in pedana’’: appartenendo al mondo della pesistica olimpica, gli atleti della Gym Star eseguono una tecnica completamente differente dalle altre utilizzate nel powerlifting, con impugnatura diversa e leve più lunghe. Questa competizione ha visto l’assenza del tecnico Pasquale Perdonó, 68enne in preparazione per i Campionati Mondiali over di pesistica olimpica che si terranno a Barcellona (Spagna) durante l’estate 2018, e il più piccolo dei fratelli Lo Russo, Christian, 20enne anch’esso atleta veterano decennale, che per motivi lavorativi non ha potuto prepararsi adeguatamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *