Si presentano i risultati degli scavi nel santuario di Venere Sosandra
28 Giugno 2022
Esordio per “Non soli, ma ben accompagnati”
29 Giugno 2022

Volley, Cerignola capitale dell’Europeo U21 femminile

E’ stato presentato, presso l’aula consiliare del Comune di Cerignola, il Campionato Europeo di pallavolo U21 femminile in programma dal 12 al 17 luglio tra Cerignola e Andria (BAT). Il torneo, che coinvolgerà le nazionali U21 femminili di Austria, Danimarca, Israele, Italia, Polonia, Serbia, Turchia, Ucraina, prevede due gironi da quattro con gare in programma tra il Pala Tatarella di Cerignola e il PalaSport di Andria nelle giornate del 12, 13 e 14 luglio. Le prime due classificate dei due gironi avranno accesso alle semifinali di sabato 16 luglio che si giocheranno al Pala Tatarella di Cerignola, prima delle finali per il terzo e per il primo posto in programma domenica 17 luglio nel palasport cerignolano. Presenti il Sindaco del Comune di Cerignola Francesco Bonito, gli assessori regionali Raffaele Piemontese e Sebastiano Leo, l’assessore del Comune di Andria Daniela Di Bari, l’assessore del Comune di Cerignola Rossella Bruno e i consiglieri Matteo Conversano e Luciano Giannotti, il Presidente del CONI Puglia Angelo Giliberto e il Presidente del CR FIPAV Puglia Paolo Indiveri. A fare da anteprima all’Europeo per azzurrine guidate da Luca Pieragnoli ci saranno due amichevoli con la Turchia in programma al PalaSport di Andria l’8 luglio e al Pala Tatarella di Cerignola il 9 luglio.Per le gare dei gironi del 12, 13 e 14 luglio, è previsto ingresso libero con prenotazione mentre per le semifinali e le finali di sabato 16 e domenica 17 luglio l’ingresso sarà a pagamento. Maggiori dettagli sulla biglietteria saranno comunicati nei prossimi giorni sul sito www.fipavpuglia.it. Francesco Bonito (Sindaco di Cerignola): “Voglio esprimere la mia sincera gioia e soddisfazione per questo momento, che sto vivendo con viva emozione. Le nostre due città cugine, così importanti per la nostra regione, sono state chiamate ad organizzare un evento di importanza europea, ed è una soddisfazione enorme. Lo sport in sé ha un’importanza sociale enorme, lo abbiamo sempre pensato. Lo sport è integrazione, rispetto delle regole, condivisione, e il poter ospitare una manifestazione di questo livello, in un momento in cui le nostre città vivono realtà sportive di rilievo, non può che portare avanti questo concetto. Ci impegneremo al massimo, cercheremo di essere ciò che siamo sempre stati, persone ospitali che amano e rispettano la propria terra, e cercheremo di trasmetterlo ai nostri ospiti che visiteranno le nostre città”. Raffaele Piemontese (Assessore allo Sport Regione Puglia): “E’ un dato estremamente positivo che due città così importanti come Cerignola e Andria abbiano fatto sistema. Questo rientra in una strategia più complessa messa in campo nello sport, in questi anni abbiamo investito e decuplicato gli investimenti nel settore, a livello di impiantistica sportiva, ritenendola fondamentale quale principale incubatore sociale, in cui si apprendono regole come legalità e rispetto verso gli altri. Sport vuol dire anche qualità della vita: abbiamo investito molto nel settore dello sport e della salute con diverse iniziative, che partono dai più piccoli della scuola. Spiegare e insegnare ai bambini sin da piccoli che è più sano fare attività motoria piuttosto che stazionare davanti agli smartphone. Può sembrare una dinamica banale ma vi garantisco che oggi quel problema è molto sentito. Poi c’è il marketing dei grandi eventi sportivi che sosteniamo e finanziamo, così come facciamo per questi Europei U21. Sono eventi che fanno conoscere ancor più il nostro territorio. Sarà una grande occasione per Cerignola e Andria, ci sarà un numero considerevole di ospiti che attraverso questo evento potranno conoscere la nostra terra”. Rossella Bruno (Assessore allo Sport Comune di Cerignola): “L’Europeo sarà un evento sportivo ma anche di grande partecipazione giovanile, di rilancio del territorio e della nostra comunità. Sarà un’esperienza che ci permetterà di fare ancora di più squadra anche fuori dal campo, con le scuole, con il mondo associazionistico non solo sportivo ma anche culturale. Sarà un percorso di promozione turistica che permetterà a tanta gente proveniente da tutta Europa di conoscere le nostre bellezze, ci saranno guide turistiche a disposizione delle squadre e degli ospiti, momenti di festa, di musica e di intrattenimento. Sarà un momento di rinascita, siamo convinti che dallo sport si deve e si può ripartire”. Paolo Indiveri (Presidente CR FIPAV Puglia): “Siamo ormai all’atto finale, agli ultimi dettagli organizzativi di questo Europeo che abbiamo messo al centro del percorso “Lo Sport come mezzo di..” che ha accompagnato il nostro movimento pallavolistico in questi mesi e col quale abbiamo voluto raccontare i valori legati allo sport nelle Scuole e Università di tutta la regione. Devo ringraziare i politici gli amministratori che abbiamo incontrato in questo cammino, le loro attenzioni e la loro disponibilità ci hanno sicuramente reso il cammino più facile ed entusiasmante. Abbiamo puntato su città come Andria e Cerignola e ad oggi posso dire che fatto la scelta giusta trovando aiuto e collaborazione da parte di amministrazioni pronte a rispondere ad ogni richiesta. Sono stati fondamentali gli input fortemente positivi dati dalla Regione, senza questi tutto ciò non sarebbe stato possibile. Sono stati due anni difficili per il mondo della pallavolo a causa della pandemia, siamo ripartiti con grandi sacrifici da parte di tutti e questo evento è il primo dopo la ripartenza. Sarà un biennio ricco di grandi appuntamenti per la nostra regione”.

 

 

 

 

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *