Faggete Unesco, un primo compleanno da ricordare
10 luglio 2018
Vive ad Apricena la persona più anziana d’Europa
11 luglio 2018

Verso la smart city: auto elettriche e potenziamento dei collegamenti con le Borgate a Cerignola

“Puntare su servizi di trasporto eco-friendly, incentivare l’utilizzo di mezzi pubblici, consolidare i collegamenti con le Borgate e verso San Giovanni Rotondo”. Così Pasquale Morra, assessore alla Mobilità e alla “Smart City” del Comune di Cerignola, illustra i due nuovi importanti tasselli posti nel “processo virtuoso verso la realizzazione di una smart city”. Nel dettaglio, il primo pilastro è l’installazione, entro ottobre 2018, da 3 a 6 auto elettriche, in Piazza Duomo (lato parcheggio), via Benedetto Croce, Via dei Mille. Ad occuparsi di istallazione e manutenzione la società “ReFeel e Mobility srl”. Le infrastrutture per la ricarica delle auto saranno posizionate nelle stesse zone dalla società “Be Charge”. A seguire, sarà “Enel X Mobility” a realizzare altre infrastrutture di ricarica elettrica in altre zone di Cerignola. “Questa vicenda ha due aspetti positivi. Il Comune di Cerignola realizza questo investimento strategico, a tutela dell’ambiente e a tutto vantaggio della mobilità cittadina, a costo zero. Le auto elettriche sono concesse in comodato d’uso gratuito per 3 anni, rinnovabili in 10, le infrastrutture saranno realizzate senza costi a carico dell’Amministrazione. L’altro aspetto chiave è che le auto elettriche saranno esenti dalle restrizioni imposte alla circolazione dalla Zona a traffico limitato e potranno fruire gratuitamente dei parcheggi con strisce blu”, precisa Morra. I veicoli elettrici saranno disponibili H24 e potranno essere fruiti con il sistema “pay-per-use” (per prenotare il veicolo elettrico sarà necessario avere solo uno smartphone; il sistema di gestione, di prenotazione e di fatturazione avverrà tramite una APP gratuita(disponibile per iOS e Android) che consentirà, tra l’altro, la ricerca dei veicoli elettrici disponibili su una mappa interattiva, compresa la verifica della disponibilità ed eventuale prenotazione “all’uso”). L’altro pilastro verso la realizzazione della smart city riguarda le osservazioni presentate dal Comune alla Bozza di Piano di Bacino dei Trasporti della Capitanata. L’idea di fondo è quella di consolidare le connessioni tra Cerignola e le borgate cittadine di “Tressanti”, “Libertà”, “Cerignola Campagna” e “Moschella” e prevedere due corse aggiuntive, possibilmente pomeridiane, verso San Giovanni Rotondo”.“Le tre Borgate rivestono una grande importanza, da un punto di vista produttivo, per il comparto agroalimentare di Cerignola e dei comuni limitrofi. Rendere più serrati i collegamenti, anche con servizi di trasporto extraurbano, significa creare valore aggiunto per tutto il territorio. Così come i legami religiosi e i servizi sanitari che determinano elevati livelli di mobilità da Cerignola verso San Giovanni Rotondo e viceversa, richiedono, a nostro parere, un sforzo ulteriore di programmazione nell’ambito del Piano di Bacino”, conclude Morra.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *