Un Crest agli operatori Asl impegnati con la campagna vaccinale
31 Luglio 2021
Presentato il nuovo Comitato di quartiere di Rione Candelaro
31 Luglio 2021

Uniti per mantenere l’ufficio del Giudice di Pace a Rodi Garganico

Ieri si è tenuto l’incontro online fissato dal Ministero della Giustizia su richiesta del Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a seguito della segnalazione da parte dei Sindaci di Rodi Garganico, Peschici, Vico del Gargano, Ischitella, Carpino e Cagnano Varano, delle difficoltà a reperire le risorse economiche per il mantenimento dell’Ufficio del Giudice di Pace di Rodi Garganico. Hanno partecipato, oltre ai sei Sindaci, la dott.ssa Carmela Squicciarini ed il dott. Pierandrea Valchera, dell’ufficio di Gabinetto della Ministra Cartabia, impegnata nella riforma della giustizia, il Presidente della Corte di Appello e del Tribunale di Foggia, oltre al Presidente dell’Ordine degli avvocati di Foggia, avv. Gianluca Ursitti ed al prof. Avv. Enrico Follieri.

Ai Dirigenti Ministeriali presenti, così come al Vice Presidente della Regione Puglia, avv. Raffaele Piemontese, tutti gli intervenuti, incluso l’avv. Giovanni Maggiano, Presidente dell’Associazione Avvocati Garganici, hanno evidenziato la grandissima importanza che riveste il mantenimento del nostro ufficio a servizio del territorio che, a livello nazionale, risulta essere quello più penalizzato e disagiato a seguito della riforma della geografia giudiziaria. Il Ministero ha preso atto di questo fondamentale elemento, così come il Vice Presidente della Regione Puglia, avv. Raffaele Piemontese.

I Sindaci, in ogni caso, nell’auspicare, in ragione di questa peculiarità, che ci sia un interessamento concreto da parte del Governo centrale ed, ove possibile, anche della nostra Regione, hanno comunque evidenziato  che per la nostra comunità  il mantenimento del nostro ufficio giudiziario riveste un’importanza fondamentale e decisiva e, pertanto, in ogni caso, faranno tutto ciò che è nelle loro possibilità per arrivare all’entrata in vigore della riforma dell’aumento delle competenze dei giudici di Pace (purtroppo slittata al 31.10.2025) e dell’inserimento dell’Ufficio del Giudice di Pace di Rodi Garganico tra quelli di fondamentale importanza e quindi ministeriali.

È stata anche l’occasione per manifestare la grande soddisfazione per il recente ottenimento dei due Uffici di prossimità della giustizia (uno a Rodi e l’altro a Peschici), che, a breve, offriranno il servizio alle fasce più fragili della nostra popolazione. Questo è un grande risultato ottenuto grazie alla grande sensibilità e disponibilità del Sindaci di Rodi Garganico, Peschici, Vico del Gargano, Ischitella, Carpino e Cagnano e dell’impegno costante dell’Associazione Avvocati Garganici, nel perorare costantemente le istanze finalizzate alla tutela dell’utenza garganica e a vedersi assicurare i presidi giudiziari indispensabili e prossimi per il diritto alla Giustizia.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *