Fratelli d’Italia rinasce a Foggia partendo dai suoi giovani
17 Settembre 2022
Prima Stagione concertistica dell’Orchestra Ico Suoni del Sud
20 Settembre 2022

Un punto contro un buon Potenza e sabato allo “Zac” arriva il Pescara

Il Foggia raccoglie un altro risultato utile dopo la vittoria nel turno infrasettimanale contro la Virtus Francavilla, questa volta al “Viviani” contro un Potenza, organizzato guidato da mister Siviglia. Nei primi quarantacinque minuti ha fatto meglio Potenza, che ha dominato e non ha lasciato campo agli avversari, oltre ad aver sbagliato un calcio di rigore ancora una volta (a cinque dalla fine), per la terza dall’avvio di campionato. Nella ripresa però la squadra di Boscaglia ha trovato la quadra e preso il pallino del gioco pareggiando dopo un quarto d’ora circa con Schenetti, scelto quest’ultimo dall’inizio della gara assieme a Ogunseye e Nicolao, avanzato nel trio d’attacco.  Con quest’ultimo rilevato nella ripresa da D?Ursi che aveva regalato i primi tre punti al Foggia nell’ultima gara. Al Foggia è stato annullato anche un gol a Vuhaj per offside.  Nel finale di gara, come già accennato, il Potenza spreca la possibilità di chiuderla con errore dal dischetto da parte di Belloni che si è fatto ipnotizzare dal portiere Nobile, allenato dal preparatore dei portieri, Gianni Iurino. Nel post-gara, come riportato dai microfoni ufficiali del Calcio Foggia, Boscaglia ha tracciato il punto: “Ho trovato il Potenza che mi aspettavo, una squadra tosta e pericolosa nelle ripartenze. Sul gol annullato non so dirvi, ero lontano. I cambi decisivi? Rifarei comunque tutte le scelte. Qualcuno doveva rifiatare. Nella ripresa abbiamo fatto la partita senza trovare il giusto spazio ma avremmo meritato anche il 2 a 1, ci è mancata la stoccata finale”. Sabato prossimo per il Foggia ci sarà il Pescara di Colombo, lanciato a 9 punti ma da provare assolutamente ad arrestare la corsa. A Potenza, altra nota lieta i 500 tifosi rossoneri al seguito. (Ph. Calcio Foggia).

M.I.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *