Primo Piano

Stanziati i fondi per la messa in sicurezza della Statale 16 tra Foggia e San Severo

Le manovre azzardate sono all’ordine del giorno. Capita di vedere agricoltori che attraversano con un trattore la carreggiata per immettersi nel senso di marcia opposto. Scene quotidiane, purtroppo, sulla Statale 16 tra Foggia e San Severo. Lungo questo tratto di 20 chilometri, si registrano da tanti anni gravi incidenti stradali, con numerosi morti. La carreggiata è divisa in due corsie, una per senso di marcia. Non sarà raddoppiata, ma l’Anas ha in programma importanti interventi di messa in sicurezza, grazie a uno stanziamento di 130 milioni.Il cronoprogramma prevede che entro il 30 giugno siano pronti i progetti esecutivi; poi ci sarà la procedura di aggiudicazione dei lavori, che inizieranno l’anno prossimo e termineranno entro il 2021. Per migliorare gli standard di sicurezza è prevista la realizzazione della viabilità di servizio in affiancamento all’asse stradale principale, per consentire l’accesso ai terreni da parte dei privati che, pertanto, avranno piena autonomia negli spostamenti locali, senza interferire con il traffico della Statale.
Di conseguenza, saranno realizzati cinque svincoli, in corrispondenza dei punti più importanti.
Sarebbe necessario ridurre il numero dei mezzi pesanti che percorrono questo tratto della 16, rendendola molto pericolosa: per questo motivo, il Comitato Strade Sicure, tra le varie proposte, suggerisce di azzerare o, almeno, ridurre il costo del pedaggio autostradale tra Foggia e San Severo, per incentivare l’utilizzo dell’A14.


Pubblicato il 5 Gennaio 2018

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio