Successo a Manfredonia per “Ruote nella Storia 2022”
19 Novembre 2022
Il Foggia illude ma il Cerignola conquista il derby della Capitanata
21 Novembre 2022

Sinergie e momenti di confronto, al via la Settimana dei Diritti a Parcocittà

Torna a Parcocittà “La Settimana dei Diritti”, giunta alla VI edizione, che si svolgerà dal 20 al 27 novembre prossimi. Promossa da Parcocittà in partenariato con un’ampia rete di associazioni, organismi del terzo settore ed istituzioni (Fondazione Monti Uniti, Teatro Pubblico Pugliese, Biblioteca ragazzi “Magna Capitana”, Unicef provinciale, Acli provinciale, Arci provinciale, Consigliera provinciale di parità – Provincia di Foggia, IFun, Louis Braille, ASD Runners Parco San Felice, Liberi di fare, Energiovane, Galleria Creo, L’Aquilone, Società civile, Donne in rete, Gocce di pensiero, Emmaus/Casa del Giovane, Circolo Arcigay Le bigotte, PIS/Coop. Arcobaleno, UDS, Ottavia, Rete Educativa Penelope, Scatto Matto, Rete infanzia adolescenza, Centro diurno Talita Kum, Centro diurno Bakita, Ass. Il Girasole, Camera minorile FG, Comitato cittadini per i bambini FG, Ass. Cultura e ambiente, Matilda Editrice, XI Circolo didattico San Ciro, IC – Catalano Moscati, I.T.E. Blaise Pascal), la manifestazione nasce per coniugare la giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (20 novembre) e la giornata di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne (25 novembre), organizzando gli incontri, momenti di sensibilizzazione, eventi spettacolari sui temi di riferimento.

Quest’anno in particolare si orienta verso l’obbligo che ognuno di noi ha verso l’altro e l’altra, come auspicava Simone Weil, nella sua proposta per una Costituzione europea, convinti del potere dell’educazione preventiva e dell’importanza di parlare con le nuove generazioni. Infatti il senso della settimana dei diritti è formare le nuove generazioni ad una cultura che superi gli stereotipi sessuali causa di ingiustizie, violenza e sopraffazione sulle donne da parte degli uomini, senza dimenticare i diritti dell’infanzia troppo spesso dati per scontati. Parcocittà insieme ad un’ampia rete di associazioni, organismi del terzo settore ed istituzioni ha voluto focalizzare l’attenzione sulla forza della parola per costruire relazioni nuove e per contrastare gli stereotipi del pensiero tradizionalmente maschile. Il movimento delle donne ha lavorato in questi anni sulla necessità di recuperare la lingua materna, “lingua di latte” per dirla con le parole di Laura Marchetti, antropologa e docente universitaria. Allo stesso tempo la settimana si arricchisce di momenti di riflessione sulla cura del nostro habitat, sull’abilismo, tema affrontato dalle due giovanissime autrici del libro Mezze persone, sui diritti LGBTQIA+ con proiezioni e laboratori e sul desiderio femminile, con uno spettacolo della compagnia Animalenta.

“In una settimana è impossibile esaurire il tema – spiegano da Parcocittà – per questo la settimana rappresenterà solo un momento di partenza per fare rete su questi argomenti e discuterne durante tutto l’anno 2023, con eventi culturali – alcuni già previsti- sull’impoverimento socio-culturale che sta attraversando la nostra città, per evidenziare le discriminazioni sui luoghi di lavoro, per canalizzare l’attenzione verso i nuovi poveri e le persone che vivono in povertà assoluta. E’ infatti necessario riflettere sulla trasformazione del pensiero maschile e femminile e sulla necessità di nuove forme di convivenza inclusive e partecipative”.

 

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *