“Ottenuto il full time per i lavoratori Cup e Contact Center”
22 Novembre 2022
Amanda Sandrelli con Lisistrata per la “prima” del Mercadante
23 Novembre 2022

Sette incontri per ripercorrere la storia della musica

Prosegue la rassegna di guide all’ascolto di musica classica organizzata dalla Biblioteca “la Magna Capitana” di Foggia.

Dopo il successo del primo appuntamento dedicato alla spiritualità e al fascino della musica antica, che si è tenuto agli inizi di novembre, il ciclo di incontri ideato e condotto dal bibliotecario e direttore d’orchestra Marco Maria Lacasella, si soffermerà su Le architetture musicali barocche, venerdì 25 novembre 2022, alle ore 16.45, sempre nella Saletta Proiezioni al secondo piano della Biblioteca.Al centro del prossimo incontro, la Messa in B minore di Johann Sebastian Bach, musica sacra per liturgia cattolica che enfatizza l’universalità della musica, capace di trascendere il tempo e ogni altra barriera che nulla può contro la fratellanza umana. Maestoso il carattere sonoro di questa musica in cui si fa più intenso l’elemento della pietas, il sentimento che avvicina gli uomini nel sentire il dolore e il comune destino precario. Sin dal Kyrie, cioè la parte iniziale delle messe polifoniche, le sonorità, ricercate e solenni, sollecitano un’elevazione molto spirituale dell’animo, che trasporta l’ascoltatore in una dimensione sonora di grandi architetture polisensoriale, capaci cioè di sollecitare diversi sensi.Et incarnatus est è il brano in cui si raggiunge la summa della pietas, poiché il dolore dell’umano si trasfigura in una grande pace interiore, di armonia e di accettazione.Le guide all’ascolto, aperte anche ad un pubblico di non esperti che vuole avvicinarsi alla musica classica, ripercorrerà la storia della musica dal canto gregoriano agli inizi del Novecento.Particolare attenzione sarà dedicata alla dimensione spirituale dei brani di volta in volta selezionati, con riferimento ai compositori più significativi delle diverse epoche.Gli incontri proseguiranno fino al 5 aprile, con un ricco calendario che prevede anche due eventi dedicati al Natale e alla Pasqua. Dopo l’appuntamento del 25 novembre; il 16 dicembre si parlerà dell’Oratorio e delle melodie del Natale.Il primo appuntamento del nuovo anno, il 20 gennaio, sarà dedicato all’interprete, tra compositore e ascoltatore, mentre il 24 febbraio protagonista dell’incontro sarà Il canto ispirato di Franz Schubert.Armonie e trasfigurazioni musicali in Gustav Mahler sarà in programma il 17 marzo.La rassegna si concluderà il 5 aprile, con un incontro dedicato alla Settimana Santa, per parlare di Bach e Pergolesi. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *