Uno sportello per favorire l’inserimento al lavoro di persone con disabilità
17 Luglio 2021
Sos di “Coldiretti Puglia” per il troppo olio straniero stoccato nella nostra regione
17 Luglio 2021

“Riqualificheremo la litoranea di Macchia e realizzeremo un percorso ciclabile”

“Abbiamo approvato il progetto esecutivo e saranno celermente cantierizzati 1 milione e 700 mila euro di interventi infrastrutturali per interconnettere strategicamente tutto il territorio di Monte Sant’Angelo, dalla costa all’entroterra, completando e rendendo maggiormente fruibile l’offerta turistica e la percorribilità dei residenti”. L’annuncio è del sindaco di Monte Sant’Angelo, Pierpaolo d’Arienzo, relativamente all’approvazione del progetto esecutivo del piano di ammodernamento mediante la sistemazione ed allargamento di una importante strada di collegamento funzionale, il tratto della litoranea Manfredonia – Mattinata ancora non sistemato tra gli innesti con la SS 89 già asfaltati (località Baia del Monaco – Bivio Varcaro – Parcheggio Mare Azzurro).

Un progetto che migliora la fruibilità da parte dei residenti ma anche dei turisti, che migliora i servizi per la zona balneare, che realizza la pista ciclabile per attività sportive.

“Importanti progetti strategici stiamo attuando su Macchia: dal depuratore al centro di raccolta rifiuti alle strade. La nostra marina vedrà presto realizzarsi importanti progetti di sviluppo dell’area e del territorio” – ha aggiunto il Sindaco d’Arienzo.

L’Amministrazione comunale di Monte Sant’Angelo, Città con due Beni patrimonio mondiale tutelati dall’UNESCO, per la piana di Macchia immagina “una vocazione a carattere turistico con particolare riguardo alla valorizzazione della fascia costiera e l’utilizzo delle baie e spiagge esistenti”. Come primo intervento in questa direzione di valorizzazione si è inteso rendere più fruibile la strada litoranea esistente.

La strada oggetto dell’intervento si sviluppa interamente lungo tracciato viario già esistente interessando circa 2900 mt attualmente sconnesso e transitabile con molta difficoltà con automezzi ordinari, a causa soprattutto della scarsa larghezza.

“L’importanza del collegamento – spiega il Vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici e all’Urbanistica, Michele Fusilli -, scaturisce oltre che dalla necessità di facilitare e/o consentire l’accesso ai fondi, agli immobili rurali limitrofi ed alle spiagge ed attività turistico-balneari, anche dai vantaggi che ne conseguono con la chiusura di un circuito litoraneo, ora poco funzionale, poiché la sistemazione, ha inizio e termine in corrispondenza di incroci con altre strade già sistemate e transitabili (innesti su SS. 89). Il potenziamento delle infrastrutture è uno strumento fondamentale per lo sviluppo del territorio e la nostra Amministrazione sta concentrando massimi sforzi tecnico-amministrativi per intercettare quanti più fondi possibili attraverso la partecipazione (con successo) a bandi regionali, nazionali ed europei”.

Un’operazione che da progetto prevede: l’ampliamento dei raggi di curvatura nelle curve più strette, una corsia pedonale ed una corsia riservata ciclabile l’ampliamento della carreggiata stradale e saranno ricostruiti alcuni muri a secco esistenti ma crollati.

“Macchia è centrale nell’azione della nostra Amministrazione e lo facciamo con progetti e cantieri, investendo risorse che mai prima d’ora erano state stanziate – afferma Vittorio De Padova, consigliere delegato alla Frazione di Macchia -. La viabilità è stato sempre un vulnus di Macchia a cui poniamo finalmente rimedio unitamente a nuovi servizi e progettualità che daranno a questa parte di territorio la giusta valorizzazione turistica e la renderanno maggiormente vivibile per i residenti”.

“Questo progetto ci permette finalmente di ricucire le varie anime e le tante potenzialità di Monte Sant’Angelo – sottolinea l’Assessore al Turismo, Rosa Palomba -. La viabilità è il miglior bigliettino da visita per una meta turistica importante come la nostra. Potenziamo anche l’offerta turistica mettendo in connessione i prodotti mare, natura, cultura con una fruizione innovativa slow come i camminatori ed i cicloturisti, trend di mercato sempre più richiesti. Siamo pronti a vincere nuove sfide”.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *