La siccità inaridisce grano e pascoli. Cia: “Situazione grave”
19 Marzo 2020
Nasce il servizio di sostegno psicologico “Non sei solo – pronto supporto”
19 Marzo 2020

“Rimettiamoci il naso”, gara di buonumore on line con Il Cuore Foggia

Sono giorni difficili, di preoccupazione e angoscia. Costrette a restare a casa per l’emergenza sanitaria COVID-19, molte famiglie sono anche impegnate nell’intrattenere i bambini. “I ritmi sono rallentati, le attività delle nostre giornate e il nostro tempo libero sono bloccati, emerge una sensazione di spaesamento per gli adulti.  Per il bambino – spiega la Presidente de Il Cuore Foggia, Jole Figurella – la situazione è ancora più critica, perché vede crollare le sue certezze. È abituato, che gli piaccia o meno, ad avere una sua routine fatta di scuola, compiti e genitori che vanno a lavorare. Vedere mamma e papà a casa, vivere il cambiamento di abitudini in modo così repentino toglie equilibrio e può turbare. Il benessere psicologico del bambino può essere influenzato dal non poter vedere nessuno, dalla mancanza di relazione. Per questo, è di fondamentale importanza l’appoggio dato dalla tecnologia, per continuare a fare rete con gli altri, nonostante la distanza. In questo la scuola sta aiutando molto: dà orari alla vita dei nostri figli e cerca di abbozzare una routine”. Per impegnare il tempo libero dei più piccoli, l’associazione con i suoi Clown Dottori ha pensato di creare un canale Facebook sulla pagina dell’associazione “Il cuore Foggia Clownterapia”, al fine di rendere pubbliche attività di intrattenimento per bambini. L’iniziativa, intitolata “Rimettiamoci il naso”, prevede la condivisione di video e tutorial divertenti come gag, barzellette, tik tok, giochi, laboratori creativi, balli, canzoni, teatro e qualunque altra esibizione in una “gara del buonumore” tra clown e bambini. Un’idea per stimolare la creatività, all’insegna della fantasia e della condivisione, per godere del tempo insieme. “Parola chiave: giocare, mettersi in gioco. Sperimentarsi e, soprattutto, divertirsi, nonostante il periodo difficile”, sottolineano i volontari.

 

 

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *