Cronaca

Riconfermati i professori Maurizio Margaglione e Gaetano Serviddio

Direzione dei Dipartimenti di Area Medica dell'Università di Foggia per il quadriennio 2024/2028

Si sono svolte in questi giorni le elezioni per il rinnovo delle cariche dei Direttori dei Dipartimenti di Area Medica dell’Università di Foggia che hanno visto la conferma, per il quadriennio 2024/2028, dei professori Maurizio Margaglione, Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale, e Gaetano Serviddio, Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche.

Il prof. Maurizio Margaglione, ordinario di genetica medica, è stato eletto nella giornata del 7 maggio, con  54 preferenze. Hanno votato 90 elettori su 91 aventi diritto, con un’affluenza del 98,90%. In corsa con il prof. Maurizio Margaglione, la prof.ssa Annamaria Petito, ordinaria di Psicologia clinica, che ha ottenuto 36 preferenze.

Il prof. Gaetano Serviddio, ordinario di medicina interna, è stato eletto ieri, 8 maggio, con 77 preferenze. Hanno votato 80 elettori su 88 aventi diritto, 3 schede bianche, con un’affluenza del 90,91%. Il prof. Serviddio era unico candidato.

“Rivolgo a nome mio personale e della Comunità tutta le più sentite congratulazioni ai colleghi Maurizio Margaglione e Gaetano Serviddio per la conferma del prestigioso incarico alla guida dei Dipartimenti di Area medica unitamente agli auguri di un lavoro proficuo che sappia tutelare e valorizzare pienamente l’interesse generale nell’ottica di una collaborazione sempre più integrata e sinergica.

Sono certo che entrambi continueranno a svolgere questo ruolo con la competenza, la professionalità e il senso di responsabilità che li contraddistinguono finalizzando il proprio operato al consolidamento degli importanti traguardi raggiunti in questi ultimi anni, ma anche e soprattutto, avviando nuove azioni volte al miglioramento delle attività didattiche, di ricerca, di terza missione e assistenza. La nuova stagione di riforme, che sta per aprirsi nell’area medico sanitaria, richiede massima attenzione e l’assunzione di una leadership all’interno del sistema universitario che deve essere orientata all’analisi delle criticità e all’individuazione di proposte che ci consentano di raggiungere obiettivi trasversalmente condivisi.” Ha dichiarato il Rettore, prof. Lorenzo Lo Muzio.

“Ringrazio tutti coloro che hanno rinnovato la fiducia nella mia persona e confermato alla guida del Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale. Alla base della scelta di ricandidarmi in qualità di Direttore c’è la ferma volontà di continuare a lavorare, con spirito di servizio e passione, a favore della comunità scientifica alla quale orgogliosamente appartengo. Sono consapevole del grande impegno che tale ruolo richiede e che mi accingo a svolgere con rinnovato entusiasmo. Tante le sfide che ci attendono e che il Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale affronterà in forte sinergia con l’Ateneo nonché con il Policlinico Riuniti di Foggia, sotto la direzione del dottor Pasqualone, al fine di potenziare l’offerta formativa in ambito bio-medico e di ottimizzare l’offerta sanitaria territoriale.” Ha dichiarato il prof. Maurizio Margaglione.”Abbiamo assistito ancora una volta ad una larghissima partecipazione dell’area medica alle elezioni dei direttori di dipartimento che mostra una comunità unita e forte nel perseguire gli obiettivi comuni. L’affetto ed il sostegno unanime dei miei colleghi rafforza l’impegno a continuare nel solco della condivisione rilanciando obiettivi sfidanti per lo sviluppo di un’area strategica per l’intero territorio.

Un caloroso ringraziamento va agli studenti ed al personale amministrativo il cui entusiasmo e supporto non sono mai venuti meno nel corso del mio primo mandato. Nei prossimi mesi ci attendono momenti decisivi per il futuro dell’Università di Foggia, nei quali l’area medica dovrà svolgere un ruolo trainante per perseguire quel processo di cambiamento necessario allo sviluppo della Comunità e del Territorio”.

Ha dichiarato il prof. Gaetano Serviddio.


Pubblicato il 10 Maggio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio