La Struttura di Oncologia Medica vincitrice di un progetto per le terapie personalizzate
1 Giugno 2021
Consegna del pulmino per il trasporto delle persone svantaggiate e diversamente abili
1 Giugno 2021

Proclamati i vincitori, quindici istituti della Capitanata tra i partecipanti

Proclamati i vincitori di “Indovina chi viene a scuola”, il concorso di video-recensione teatrale per le scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, legato al progetto Indovina chi viene a (s)cena a cura del Teatro Pubblico Pugliese, e sviluppato assieme all’Ufficio Scolastico regionale.I primi tre classificati del concorso “Indovina chi viene a scuola” sono il video della 2G del Liceo Scientifico “G.Salvemini” Bari dedicato al racconto “Enrico e Andrea” della Compagnia Malalingua che si classifica al primo posto; il video della 1C e 2D della Scuola Secondaria di I grado “Alighieri-Tanzi” di Mola di Bari dedicato al racconto “Cafoni” dell’Associazione Culturale Ultima Fermata, secondo classificato; e il video del gruppo “Le formiche della Fiore” della classe 1E della Scuola Tommaso Fiore Bari dedicato al racconto “Spiriti, streghe e folletti” della compagnia Anonima GR, terzo. La premiazione si terrà in diretta streaming durante una puntata speciale del TppLive in programma venerdì 4 giugno alle 11.30 sulla pagina Facebook del Teatro Pubblico Pugliese.Il concorso ha visto anche un’ottima risposta dalla Capitanata, con quindici scuole tra i partecipanti. Per Foggia si tratta, nello specifico, del Liceo Artistico “Perugini” con il video della classe 5 A dedicato al racconto “Le Lettere ritrovate”- Balletto del Sud; il video dedicato al racconto “La Torre Bianca”-Acasa; il video della 1 N dedicato al racconto “Tra due padroni”-AVL; la Scuola secondaria di secondo grado “Murialdo” con il video della classe 2 C dedicato al racconto “Col sangue vostro la spegnerò”-Teatro dei Limoni; il Liceo “Lanza-Perugini” con il video della classe 3 E dedicato al racconto “Scherzo col Santo”-Amici della Musica-Pierluigi Bevilacqua; il Liceo Scientifico “Marconi” con il video di Simone Pasquale D’Onofrio; il Liceo Scientifico “Volta” con il video della classe 5 A dedicato al racconto “Scherzo col Santo”-Amici della Musica-Pierluigi Bevilacqua; il Liceo Classico “Lanza” con il video della classe 3 E/ 5 D dedicato al racconto “Scherzo col Santo”-Amici della Musica-Pierluigi Bevilacqua; l’Istituto “Notarangelo-Rosati” con il video di Arturo Severo sempre dedicato racconto “Scherzo col Santo”-Amici della Musica-Pierluigi Bevilacqua. Per San Severo, hanno partecipato il Liceo “Pestalozzi” con un video della 4 LL Linguistico-5 LL C dedicato al racconto “La tavola dei santi”-Foyer 97; l’Istituto Comprensivo “Palmieri-San Giovanni Bosco”, sempre con un video racconto dedicato a “La tavola dei santi”-Foyer 97, della 1 L. Per Cerignola, ha preso parte l’Istituto Comprensivo “Carducci-Paolillo” con un video racconto dedicato a “Vedi che ti mangi-Improvvisart”. Per Lucera, ha partecipato Istituto Comprensivo  Bozzini-Fasani con un video racconto dedicato a “Nella città dal nome di un fiore”-Galleria Manfredi. Per Mattinata, presente invece l’Istituto Comprensivo con la classe 3 A. Infine, Torremaggiore con l’ISISS “Fiani-Leccisotti” e la 3 B con il video dedicato al racconto “Il Pagliaccio”-Teatro dei Limoni.Di queste, una scuola – il Liceo “Lanza-Perugini”, è giunta addirittura tra i finalisti. Segno, insieme alla buona partecipazione delle scuole, della vitalità e interesse mostrato dagli istituti foggiani al concorso.Tutti i dieci video finalisti del concorso sono ancora visibili sulla pagina Fb del Teatro Pubblico Pugliese dove sono stati pubblicati per raccogliere i voti (like) e decretare i tre vincitori finali a cui spettano i biglietti per uno spettacolo in programma nella stagione 2021/2022 del Teatro Pubblico Pugliese.La commissione selezionatrice, composta da Anna Puricella, giornalista de La Repubblica Bari, Giuseppe Antelmo della Casa dello Spettatore di Roma e Giulia Delli Santi, dirigente area attività teatrali del Teatro Pubblico Pugliese, ha dovuto visionare oltre 300 minuti di video prima di scegliere i dieci finalisti.In tutto sono state 71 le scuole su tutto il territorio regionale coinvolte nel concorso dedicato alle studentesse e agli studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, legato al progetto “Indovina chi viene a (s)cena”, sviluppato da Tpp e Ufficio scolastico regionale. Ben 140 gruppi di lavoro che dopo aver selezionato, dalla playlist video generale, l’evento streaming su cui lavorare, hanno incontrato virtualmente la compagnia e il regista e realizzato quindi la loro video-recensione di 3 minuti per un totale di 112 recensioni complessive prodotte.Tra i finalisti c’erano anche: il video delle ragazze e i ragazzi della 3AC del Lice De Sanctis di Trani dedicato al racconto “Paolo Grassi: visioni ed imprese di un impresario ideale” della Compagnia del Sole; il video della 3A Scienze umane economico sociale dell’IIS “Da Vinci – Agherbino” di Noci dedicato al racconto “Marina Abramović” della Compagnia Licia Lanera; il video della 5A Coreutico e 5E Scenografia del Liceo Artistico e Coreutico “Ciardo Pellegrino” Lecce dedicato al racconto “Il cavaliere senza terra” della compagnia AMA – Accademia Mediterranea dell’Attore; il video della 4LM del Liceo Classico e Musicale “Giuseppe Palmieri” di Lecce dedicato anche questo al racconto “Cafoni” dell’Associazione Culturale Ultima Fermata; il video della 1N del Liceo Artistico Lanza Perugini di Foggia dedicato racconto “Tra due padroni” della compagnia AVL; il video della 1C dell’Istituto Comprensivo Statale Cappuccini di Brindisi dedicato al racconto “Non tutte le frise escono col buco” della compagnia Gruppo Motumus – Talìa – Scuola d’arte drammatica; e infine il video della 4AL del Liceo Ettore Palumbo: Scienze Umane, Economico sociale e Linguistico di Brindisi dedicato al racconto “La licenza ovvero aspettando Tex” della Compagnia Teatro Menzatì.Numeri decisamente importanti, frutto anche dell’importante lavoro di formazione del pubblico fatto negli anni dal Teatro Pubblico Pugliese e del programma più ampio di attività di Teatro e Scuola che il Consorzio regionale per le Arti e la Cultura svolge per ogni Stagione su tutto il territorio regionale.

 

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *