Lesina a rischio inondazione per l’innalzamento del mar Mediterraneo
6 luglio 2018
158 dipendenti della ex Sangalli Vetro riassunti dal nuovo proprietario Sisecam
7 luglio 2018

Primo trapianto di reni agli Ospedali Riuniti di Foggia

A Foggia non si parla d’altro. Lo chiamano già il “Trapianto del Papa”, il primo trapianto di rene effettuato al Policlinico di Foggia. Oggi, infatti, il Santo Padre sarà a Bari come testimonial delle donazioni di organi. Un donatore è stato segnalato dalla Rianimazione del Policlinico di Bari al Coordinamento Regionale Trapianti, diretto dal Prof. Loreto Gesualdo, che ha avviato la procedura standard in questi casi. E’stata allertata l’equipe chirurgica della Struttura di Urologia I del Policlinico di Bari, che ha proceduto nella notte al prelievo dei reni. Allo stesso tempo, l’equipe del Coordinamento Regionale ha individuato 2 pazienti compatibili nella lista d’attesa pugliese, costituita da oltre 500 pazienti in dialisi. Uno dei due pazienti afferiva al Centro Trapianti di Foggia, come stabilito nel programma regionale tra le due aziende  ospedaliero – universitarie, formalizzato nel Dipartimento Interaziendale dei Trapianti di Reni (DITRE), diretto dal Prof. Michele Battaglia. L’attività di coordinamento e di preparazione del paziente è stata svolta dalla  Struttura di Nefrologia, Dialisi e Trapianti del Policlinico di Foggia, diretta dal Prof. Giuseppe Grandaliano. “Questo trapianto rappresenta il momento finale di un grande impegno organizzativo che ha visto la collaborazione tra specialisti di diverse discipline, per garantire il successo di una operazione in grado di cambiare significativamente la vita dei nostri pazienti” ha dichiarato il Prof. Giuseppe Grandaliano. Il trapianto renale, invece, è stato eseguito dal Prof. Giuseppe Carrieri, Direttore della Clinica Urologica e Centro Trapianti di Reni, e dalla sua equipe. “Il trapianto del rene, prelevato a Bari da una donatrice di 56 anni,  ad un paziente di circa 58 anni ha previsto un intervento di poco più di due ore, svoltosi senza complicanze e con pronta ripresa funzionale dell’organo. Dopo l’intervento il paziente è stato trasferito presso il Centro Trapianti del Policlinico di Foggia, dove è sotto attenta osservazione da parte dei sanitari. Ci auguriamo che questa sia la partenza di un programma trapianti destinato a togliere dal carcere della dialisi sempre più pazienti” – ha dichiarato il Prof. Giuseppe Carrieri.

Il centro Trapianti del Policlinico di Foggia, dopo un lungo iter autorizzativo, è stato definitivamente accreditato agli inizi di questo anno. I mesi successivi sono stati dedicati alla definizione dei protocolli operativi e alla finalizzazione dell’accordo interaziendale con il Policlinico di Bari che ha permesso di realizzare un sistema regionale trapianti unico in Italia. Il Direttore Generale Dott. Vitangelo Dattoli, il Direttore Sanitario Dott.ssa Laura Moffa e il Direttore Amministrativo Dott. Michele Ametta degli “Ospedali Riuniti” di Foggia sono estremamente soddisfatti del risultato raggiunto che evidenzia la grande crescita organizzativa e professionale raggiunta dal Policlinico di Foggia e testimonia il grande lavoro di squadra  di tutti gli operatori sanitari dell’Azienda, a cui va il loro sentito ringraziamento. Le congratulazioni e gli auguri per l’avvio dell’attività del Centro Trapianti del Policlinico di Foggia sono pervenuti anche dal Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, dal Sindaco di Foggia Franco Landella e dal Coordinatore del Centro Regionale Trapianti Prof Loreto Gesualdo.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *