Assistenza specialistica per l’inclusione scolastica rivolto agli studenti diversamente abili
16 Settembre 2022
A San Severo “Il violino virtuoso” con Maria Assunta Munafò e Joseph Arena
17 Settembre 2022

Premio “I fiori blu’, vincono Luciano Canfora, Pif e Marco Lillo

Vincono la terza edizione del Premio ‘I fiori blu’ i libri “La democrazia dei signori” di Luciano Canfora (Editori Laterza) e “Io posso” di Marco Lillo e Pif (Feltrinelli).
Dopo la proclamazione dei sei finalisti di un’edizione ricca di incontri, dialoghi e interviste sui temi suggeriti dai volumi candidati, Foggia ha ospitato la serata finale del Premio Nazionale ‘I
fiori blu’, ideato dall’omonima associazione e nato sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura, sostenuto dalla Regione Puglia accanto a sponsor privati in partenariato con l’Università degli Studi e la Fondazione Monti Uniti e l’Ufficio Scolastico Territoriale. Il Premio ha coinvolto scrittori, docenti, divulgatori e saggisti di fama per dialogare sul presente, sui libri, sul valore delle parole e sugli auspici per il futuro.
La cerimonia di premiazione, condotta da Neri Marcoré insieme ad Alessandra Benvenuto, direttrice artistica di ‘I fiori blu’, si è tenuta nella serata di giovedì 15 settembre nel Parco Università di Foggia in presenza del presidente della giuria tecnica, Paolo Mieli.
Al saggio “La democrazia dei signori” di Canfora è stato assegnato il Premio della giuria tecnica composta da Ritanna Armeni, Serena Dandini, Marco Ferrante, Sandra Petrignani, Lidia Ravera, Massimo Recalcati, Silvia Truzzi e presieduta da Paolo Mieli. Il Premio della giuria popolare, con 220 preferenze su un totale di 798 voti espressi, è stato assegnato a “Io posso” di Lillo e Pif.

La sestina finalista comprendeva anche “Il digiunatore” di Enzo Fileno Carabba (Ponte alle Grazie), “La contessa” di Benedetta Craveri (Adelphi), “Il lavoro del lettore” di Piero Dorfles (Bompiani), e “Le stanze del tempo” di Piera Ventre (Neri Pozza).

Nel corso della serata, alla quale hanno partecipato, oltre ai vincitori, le giurate Ritanna Armeni, Lidia Ravera, Sandra Petrignani e Silvia Truzzi, e alla quale era presente l’editore Alessandro Laterza, è stato assegnato un riconoscimento speciale a Daniela Brogi, autrice del saggio “Lo spazio delle donne” (Einaudi), che le è stato consegnato da Elisabetta Checchia del Soroptimist Club di Foggia.
Il Premio Letterario Nazionale ‘I fiori blu’ nasce da un progetto ideato dall’associazione omonima: un’associazione di promozione sociale nata nel 2019 grazie alla collaborazione di professionisti operanti nella scuola, nell’università, nell’arte, nel giornalismo, nella ricerca e nel sociale. Il nome ‘I fiori blu’ si ispira al titolo del celebre libro di Raymond Queneau.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *