Cronaca

Poggio Imperiale, un “Polo per l’autonomia” delle persone con disabilità

Il nuovo servizio presso il Centro Diurno “Cuore con le ali” ha preso il via con le attività estive

A Poggio Imperiale prende vita il “Polo per l’autonomia” che ha l’obiettivo di promuovere l’indipendenza e l’inclusione sociale di persone non autosufficienti e/o con disabilità. In che modo? Attraverso una gestione ampliata del Centro diurno socio- educativo riabilitativo “Cuore con le ali” sito al piano terra dell’immobile di Via Fiume, n. 11 e del primo piano adibito a struttura residenziale per l’accoglienza temporanea degli utenti. Dal primo luglio, quindi, i locali ed il cortile esterno della struttura sono animati con le attività ludico-ricreative del tutto gratuite a cui possono partecipare persone con disabilità intellettive, sensoriali, visive dai 6 anni in su’. Un’occasione per vivere momenti di socializzazione e di partecipazione, finalizzati a migliorare lo sviluppo, il coordinamento, l’autonomia e la qualità della vita delle persone con disabilità e dei loro famigliari. Promotori dell’iniziativa che fino a metà settembre si svilupperà presso il Centro Diurno “Cuore con le ali”, di proprietà dell’A.S.P. “Castriotta e Corroppoli”, sono le cooperative sociali Medtraining, Ortovolante e SocialService.

 

Tra le attività estive in programma: percorsi psicomotori, giochi con l’acqua, ortoterapia, apicultura e tanto altro. A seguire i partecipanti è un’equipe multidisciplinare composta da fisioterapista, terapista occupazionale, educatori e operatori socio-sanitari. Prendere parte al ricco programma di attività estive, dunque, vuol dire avvicinarsi e conoscere il progetto il “Polo per l’autonomia”, finanziato attraverso la Missione n. 5 “Inclusione e Coesione” del Piano nazionale ripresa e resilienza (PNRR). Tre gli interventi principali offerti dal “Polo per l’autonomia”. Il Centro diurno “Cuore con le ali”, già attivo da diversi anni, destinato a persone con disabilità fisiche, psichiche e sensoriali dai 6 ai 64 anni di età, con notevole compromissione delle autonomie funzionali, che necessitano di prestazioni riabilitative di carattere sociosanitario. Tutti i locali del Centro sono privi di barriere architettoniche ed adeguatamente attrezzati per la non autosufficienza. Il Gruppo appartamento (cohousing), posto al primo piano della struttura, è invece finalizzato ad accogliere sette persone con disabilità prive di nucleo familiare o per le quali la permanenza al suo interno presenti difficoltà, in una dimensione accogliente, orientata alla tutela e allo sviluppo delle abilità residue degli ospiti.


Pubblicato il 3 Luglio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio