90mila euro al Comune per ridurre la dispersione scolastica
25 Gennaio 2023
Rocco Papaleo e la sua Band con lo spettacolo “A proposito di Rocco”
26 Gennaio 2023

Poggio Imperiale, “Le favole di Auschwitz” per fare memoria

“di tutto ciò che vive. Racconti e canzoni per non dimenticare”. E’ il titolo dell’iniziativa che coinvolgerà piccoli e grandi a Poggio Imperiale venerdì 27 gennaio 2023 in occasione della Giornata della Memoria. Nei locali del Centro Diurno per persone con disabilità “Cuore con le ali”, di proprietà dell’A.S.P. “Castriota e Corroppoli” e gestito dalla cooperativa sociale Medtraining, a partire dalle ore 19.00 si svolgerà un’attività di riflessione per ricordare tutte le vittime dell’Olocausto, di quanti furono deportati ed uccisi nei campi di concentramento nazisti. «Nei luoghi più terribili, come un campo di concentramento, sono nate delle storie, scritte da uomini e donne prigionieri, per i bambini. Favole arrivate a noi e che vanno ascoltate per i grandi valori che ci trasmettono» spiegano i promotori dell’iniziativa. L’evento è a cura di Rossella Giovanditti e Gina Palmieri.

I bambini, infatti, accompagnati da genitori e parenti ascolteranno “Le favole di Auschwitz” realizzate in gran segreto dai prigionieri del campo. All’iniziativa partecipano anche: Roberta Amoruso, Maria Centonza, Luisa Di Nauta, Silvia Farina, Giorgia Squarcella, Marta Romano, Francesca Miceli. L’attività sarà ospitata nei locali della struttura sociosanitaria a ciclo diurno in via Fiume 11 finalizzata al recupero e al mantenimento delle abilità funzionali residue e dei livelli di autonomia della persona. Il Centro è destinato a persone con disabilità fisiche, psichiche e sensoriali dai 6 ai 64 anni di età, con notevole compromissione delle autonomie funzionali, che necessitano di prestazioni riabilitative di carattere sociosanitario.

Le attività previste sono: fisioterapia; sostegno alla famiglia; supporto psicologico; segretariato sociale; laboratori espressivi, socio-educativi, di socializzazione. La struttura, priva di barriere architettoniche, è aperta otto ore giornaliere, in base ai bisogni espressi dai singoli utenti. Per chi svolge orario continuato è previsto anche il pasto. Agli iscritti è garantito il trasporto dalla propria abitazione al Centro.

 

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *