La Sirenetta di Vico: l’arte pubblica nel ‘Paese dell’Amore”
6 Giugno 2019
“Diffidate delle vacanze low-cost, attenti alle truffe”
7 Giugno 2019

“ParConnect”, relazioni e connessioni a Parcocittà

Costruire una rete delle relazioni, partendo dallo strumento che meglio di tutti le rappresenta nell’era digitale in cui viviamo: Internet. Su questo si basa “ParConnect”, il nuovo progetto attivo al Centro Polivalente Parcocittà di Foggia. L’idea, scritta a due mani da Francesco Strippoli e Giorgio Menga e vincitrice del concorso Giovanimenti 2018, ha visto attuare la sua prima fase: dotare il Centro Polivalente di fibra professionale a vantaggio anche degli operatori stessi di Parcocittà, e l’implementazione del Wi-fi pubblico. Studenti, professionisti, sportivi, famiglie, chiunque può usufruire presso l’area di Parcocittà di un hotspot potente, di facile accesso e funzionale alle proprie necessità. In bacheca e all’ingresso c’è la vetrofania esplicativa, ma in caso di necessità ci si può rivolgere agli operatori del Centro Polivalente, pronti a dare supporto. “Il prossimo step prevederà, tramite anche la ricerca di ulteriori Sponsor/Sostenitori/Donatori, l’implementazione del nuovo sito web che sia non solo informativo, e quindi costantemente aggiornato, ma anche dispositivo – spiega Francesco Strippoli -. Si potrà interagire con il calendario degli eventi e delle attività, quindi procedere con il tesseramento, iscrizione a corsi, usufruire di una serie di benefit che man mano offriremo. Alcuni di essi sono specifici per i Sostenitori Sponsor, quindi invitiamo chiunque interessato a contattarci. A tal proposito, voglio sottolineare il contributo che ci ha già offerto lo Sponsor Studio Longo & Fusilli Commercialisti Associati”. Infine il sito: dopo il restyling, prevederà anche nuove sezioni con nuovi innovativi servizi smart a beneficio dell’utenza. In questo modo l’utenza attiva andrà a formare la community di ParConnect, finalità ultima del progetto. “Esempi? Biblioteca sociale online, Area fitness smart e perché no, sogno anche un servizio di bike-sharing e tanto altro. Mai come in questi casi, l’appetito vien mangiando”. Francesco e Giorgio ci credono: ParConnect è appena all’inizio.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *