Banca Popolare di Puglia e Basilicata a sostegno dell’Arte e della Cultura
9 Gennaio 2019
Dopo quasi vent’anni potrebbero ripartire gli scavi nell’area archeologica di Herdonia
9 Gennaio 2019

Nuova ondata di gelo in provincia di Foggia, il picco sarà giovedì

Neve a quote pianeggianti nelle Marche e in Abruzzo; fiocchi che imbiancheranno diverse citta’ del Centrosud, ed in particolare L’Aquila e Campobasso; temperature in calo anche di 5-7 gradi. E’ in arrivo una nuova ondata di gelo che, anche se non ‘estrema’ come quella della scorsa settimana, portera’ nuovamente una parte dell’Italia sotto zero. Da oggi a venerdì la neve potrebbe arrivare sia sulle aree interne del Gargano che sulle zone del Subappennino dauno. Qualche fiocchetto potrebbe intravedersi anche a Foggia, ma sul finire di questa seconda ondata del maltempo in arrivo in Capitanata. Sabato giornata di tregua, domenica di nuovo neve. Non mancheranno temporali e schiarite, esclusa, al momento, la possibilità che la neve possa raggiungere il livello del mare. A causarla, secondo quanto spiega Andrea Vuolo, meteorologo di 3bmeteo.com, “e’ la perturbazione artica che nasce dalla Scandinavia, che passera’ sui Balcani per poi giungere sull’Adriatico. Si avra’ quindi, gia’ a partire da oggi – il picco sara’ tra giovedi’ e venerdi’ – una nuova irruzione di aria artica principalmente nelle regioni centrali adriatiche”. Marche, Abruzzo (sull’Appennino sono previsti 20-40 cm di neve sopra i 1000 metri), Puglia, Basilicata e isole maggiori saranno le regioni piu’ coinvolte da questa fase ‘gelata’. In particolare e’ possibile neve a quote pianeggianti (gli accumuli non saranno pero’ importanti) su Marche ed Abruzzo, a quote collinari su Molise, Puglia, Basilicata, parte della Calabria e in Sicilia e Sardegna. Per quanto riguarda il resto dell’Italia, al Nord Ovest il clima sara’ siccitoso e le temperature sopra la media a causa dei venti di foehn, mentre non manchera’ ancora la neve sulle Alpi, ma faranno eccezione Tirolo, Alto Adige e Valtellina.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *