La pianista ucraina Maria Narodytska in concerto
9 Settembre 2021
L’alleanza “giallo-rossa” in Puglia funziona a senso unico
9 Settembre 2021

“Numeri molto positivi, ma occorre destagionalizzare”

Il turismo estivo nel foggiano ha avuto numeri molto positivi, ma occorre destagionalizzare. Lo dice al Quotidiano in questa intervista la nota imprenditrice, blogger e giornalista foggiana Annalaura D’ Alessio, rappresentante Confindustria Foggia nel settore wedding e turismo e famosa sommelier di vino, olio ed acque.

Allora, come è andata?

“Molto bene in termini di presenze, abbiamo visto una considerevole ripresa. Pur nella difficoltà di viaggiare all’ estero, si è scelto il cosiddetto turismo di prossimità, e alla fine specie il Gargano, è risultato super pieno, con tante presenze. Però abbiamo un limite”.

Quale?

“Bisogna destagionalizzare. In sostanza i nostri flussi sono luglio e agosto ed invece occorre allargare a tutto l’ anno, le potenzialità per questo nel Gargano e in tutta la Capitanata le abbiamo. Penso ad esempio al turismo religioso, a quello culturale, al turismo enogastronomico. Insomma, non siamo solo mare. Per girare la nostra terra ci vogliono tra i 4 e 5 giorni”.

Che cosa fa la Confindustria?

“Sta predisponendo un piano per destagionalizzare il turismo. Penso ai tratturi e alla via Francigena”.

Magari il problema è la viabilità…

“Certo, non ci favorisce, però neppure dobbiamo piangerci addosso. In questa ottica credo che la Regione dovrebbe e potrebbe fare più attenzione alla Capitanata”.

Qualcuno mugugna e dice che si attribuisce maggior importanza al Salento…

“Accade. Ma dobbiamo svegliarci noi come territorio evitando il pianto inutile, ci vuole reazione ed iniziativa. In Valle d’Itria hanno turismo anche a novembre”.

Wedding?

“Siamo partiti il 15 giugno, forse tardi ci hanno tolto un altro mese e mezzo e tanti matrimoni sono stati rinviati. Io preferisco però farne uno e buono e non affastellarne tre in una sala”.

Ecco Manuel Onofrio, direttore risorse umane del resort gioiello Gattarella di Vieste. “Estate a gonfie vele, numeri super positivi, ma adesso bisogna programmare per il futuro”.

Bruno Volpe

 

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *