Sport

“Mi ispiro a Vacca. Ad Avellino partita dura, ma cercheremo di imporre le nostre idee e gioco”

Calcio Foggia 1920, Andrea Marino

Il centrocampista Calcio Foggia, Andrea Marino, si è preso subito la ribalta ed ha giocato per la seconda volta da titolare, ieri ha parlato in conferenza stampa allo “Zaccheria” ed ha detto: “Siamo partiti con una sconfitta ma ci siamo subito rifatti. Sono contento di far parte di questa squadra. Conoscevo il mister. Sto giocando nel mio ruolo e vogliamo proseguire su questa strada”. Sul suo ruolo specifico: “Sono un calciatore che gioca in verticale però se vedo che gli spazi sono chiusi, vado verso l’esterno, questione di circostanze”. Su come ha avvertito la tifoseria: “L’impatto è stato positivo con la piazza e con i tifosi lo stesso. Un tifo incredibile e caldo. Loro sono il dodicesimo uomo in campo e dispiace che non ci sia”. Sui pari ruolo: “C’è concorrenza e i più grandi ci aiutano”. Sulla prossima avversaria: “L’Avellino è reduce da due sconfitte e saranno arrabbiati, ci dobbiamo fare trovare pronti. Io faccio anche la fase di non possesso e bisogna essere bravi in entrambi le fasi. Giocheranno con un nuovo tecnico ma noi pensiamo a noi stessi e cercheremo di vincere”. Sull’obiettivo stagionale: “Ho seguito la stagione scorsa, ero ad Andria ed è stato bellissimo anche da fuori vedere arrivare in alto il Foggia. L’obiettivo è arrivare ai playoff e fare bene”. Sul mister: “Lui si fa sentire e a me chiede di mantenere l’ordine. A me piace tenere palla e a volte mi richiama per essere più ordinato”. Sul suo ruolo, quello di play che ha tante responsabilità. “un modello di questo Foggia è Antonio Vacca, mi ispiro a lui che anche in allenamento fa vedere bellissime cose”. (Ph. Calcio Foggia1929).

M.I.

 

 


Pubblicato il 15 Settembre 2023

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio