Sbocciò a Cerignola l’amore per la lingua italiana
28 Novembre 2019
Anche Foggia in piazza contro i cambiamenti climatici
29 Novembre 2019

Ma qual è il secondo lavoro di Babbo Natale? Michele D’Ignazio lo sa

Da una domanda irriverente e insolita, un libro simpatico e avventuroso: ma Babbo Natale, quando non fa Babbo Natale, che lavoro fa? Lo svela Michele D’Ignazio nel suo nuovo libro, Il secondo lavoro di Babbo Natale, edito da Rizzoli, accompagnato dalle divertenti illustrazioni di Sergio Olivotti. Un appuntamento imperdibile dedicato ai piccoli lettori (dai 6 ai 12 anni): sabato 30 novembre, ore 17, in libreria, lo scrittore incontra il suo pubblico, coinvolgendolo direttamente nella storia con una vera e propria lettura teatralizzata. Ad affiancarlo, la lettrice ed esperta di letteratura per l’infanzia, Chiara Gentile. Ingresso libero. Il secondo lavoro di Babbo Natale (Rizzoli, novembre 2019). Babbo Natale, si sa, è uno stagionale. E gli è sempre andata bene così, finché per colpa della crisi non è costretto a cercarsi un secondo lavoro. Fosse facile! Il cameriere? No, Babbo Natale è troppo grosso e goffo. L’animatore? Troppo vecchio. L’operatore di call center? Non fa per lui. Ma proprio quando sta per perdere ogni speranza, Babbo Natale trova un mestiere perfetto. E scopre che non è mai tardi per realizzare I desideri. I propri, ma soprattutto quelli degli altri. Michele D’Ignazio. Nato a Cosenza nel 1984. Le avventure di Lapo, il ragazzo- matita, raccontate in Storia di una matita, Storia di una matita. A scuola e Storia di una matita. A casa, hanno conquistato moltissimi piccoli lettori.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *