Cronaca

L’Università di Foggia campionessa della comunicazione digitale

La professoressa Giusi Toto: “Volevamo un canale fresco, giovanile e soprattutto divertente, che sapesse incontrare i gusti e le tendenze più contemporanee”

Le novità annunciavano un grande successo già nel settembre 2022, data in cui è stata lanciata la web radio We Unifg, una web radio di Ateneo nata come progetto di disseminazione scientifica e diventata, due anni dopo, uno spazio attraversato anche da studenti, col fine di riempire di contenuti i podcast e sperimentarsi, sotto la guida del mentor Riccardo Tribuzio (già speaker radiofonico per Radio Nova Ions, una piccola web radio universitaria andata in onda in FM fino al 2021), anche come speaker e autori.

L’iniziativa è stata talmente felice da voler fare un’ulteriore scommessa: il 7 settembre 2023 il progetto “We Unifg” fa un upgrade e inaugura la web tv, una piattaforma di comunicazione interattiva di altissima qualità per la condivisione di contenuti accademici, scientifici e culturali, fruibili in diretta e on demand.

Proprio come nei podcast video, ultimo trend social tra i giovani ed ennesima trasfigurazione del mezzo televisivo, negli studi della tv di Ateneo si avvicendano docenti, ricercatori e ricercatrici, studenti e studentesse, membri del personale tecnico amministrativo dando vita a un vero e proprio canale televisivo che vede l’alternarsi di ben quattro diverse rubriche, con l’offerta di contenuti di alta qualità (grazie alla dotazione altamente tecnologica degli studi in via Gramsci) e approfonditi su una vasta gamma di temi, da quelli scientifici a quelli divulgativi, fino a quelli culturali, sociali e di attualità, perché le parole d’ordine restano: giovani, cultura, territorio.

Ci siamo chiesti in che modo l’università potesse incidere davvero nel territorio” spiega la professoressa Giusi Toto del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Foggia, vera anima di questo progetto, docente ordinaria di Pedagogia Speciale e coordinatrice del Learning Sciences institute, delegata del Rettore all’Orientamento e alla Formazione Insegnanti nonché referente e ideatrice del progetto We Unifg, “e ci siamo detti che dovevamo raccontarlo, facilitando il racconto, ma lasciando spazio alle voci dei protagonisti. Non volevamo il solito canale accademico che pubblica videolezioni o boriosi contenuti che si parlano addosso, volevamo un canale fresco, giovanile e soprattutto divertente, che sapesse incontrare i gusti e le tendenze più contemporanee”.


Pubblicato il 13 Marzo 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio