Concorso di 50&Più, il foggiano Giuseppe Messina vince la Farfalla d’Oro
1 Luglio 2020
Soggiorno gratis per gli operatori covid di tutta Italia
1 Luglio 2020

Lopalco: “Ci stiamo lasciando alle spalle l’emergenza sanitaria”

Sono stati 435 gli operatori del sistema sanitario pugliese (tra medici, amministrativi, infermieri e operatori socio sanitari) contagiati dal covid 19 nel corso della pandemia. Si tratta dell’1% del totale. La Puglia ha avuto una percentuale di contagiati sul totale di operatori sanitari del 9% contro una media nazionale del 12%. Sono alcuni dei dati emersi nel corso del workshop “Pandemia Covid-19 in Puglia: la Salute e la Sicurezza nel Servizio Sanitario Regionale” che si e’ svolto a Bari. “Il sistema sanitario pugliese ha retto sul piano della sicurezza negli ambienti di lavoro contribuendo al contenimento della epidemia”, ha detto Danny Sivo, medico responsabile del sistema integrato regionale di gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro. E ha aggiunto: “I contagi non sono pero’ avvenuti nei reparti covid ad altissimo rischio dove e’ stata massima l’attenzione”. Nel corso dell’emergenza a oggi sono stati usati 40 milioni di dispositivi di protezione individuale. “La tutela della sicurezza negli ospedali e’ stata fondamentale nella tenuta della intera epidemia pugliese – ha continuato Sivo – per la accertata natura nosocomiale dei primi clusters potenzialmente capaci di innescare e moltiplicare le catene di contagio nel territorio, come avvenuto per Sars e Sars Covid-2 nelle aree del nord Italia inizialmente colpite”. “In questo momento – ha detto Pier Luigi Lopalco, coordinatore per l’emergenza epidemiologica in Puglia – ci stiamo lasciando alle spalle l’emergenza sanitaria. E’ il momento di fare i bilanci che servono per dire quel che ha funzionato e quel che non ha funzionato”. “Quello che ci aspetta e’ probabilmente un momento di prevenzione ancora piu’ serrata. Dal primo bilancio possiamo dire che il sistema Puglia ha funzionato: contro una media del 12% dei casi a livello nazionale che hanno riguardato operatori sanitari, in Puglia ne abbiamo solo il 9% – ha continuato Lopalco – Questo significa che le misure di prevenzione e protezione messe in atto negli ospedali sono state precoci e hanno funzionato. Ragioneremo anche su quello che dovra’ essere migliorato per prepararci a quello che un po’ tutti temiamo, ovvero l’arrivo del freddo e dell’autunno”.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *