Agricoltura di Capitanata, il 2020 sarà l’anno dei giovani e delle donne
4 Dicembre 2019
Asl pronta a stabilizzare i volontari del 118: “Da loro grande professionalità”
4 Dicembre 2019

Le bellezze di Troia tra le location dell’Apulia Film Commission

Dopo aver aderito, lo scorso giugno, al TPP, il Consorzio Regionale per le Arti e la Cultura, l’Amministrazione comunale di Troia ha aderito alla Fondazione Apulia Film Commission. Il Consiglio Comunale, nella seduta dello scorso 29 ottobre, ha approvato all’unanimità la proposta portata in aula, dall’assessore alla cultura, Fausto Aquilino. Istituita dalla Regione Puglia, l’Apulia Film Commission promuove il territorio pugliese attraverso la realizzazione di produzioni audiovisive nazionali ed internazionali.  La Puglia, infatti, è tra le regioni italiane più richieste dalle produzioni per i suoi paesaggi e il patrimonio artistico e storico. “Apriamo la nostra città ad un importante laboratorio di cultura e arte” ha affermato l’assessore Aquilino nel presentare la proposta al consiglio “Sarà un’occasione per promuovere le nostre risorse, ma non dimentichiamo che Apulia Film è anche un mezzo che crea economia. Alla base di una produzione audiovisiva c’è l’articolata e dinamica filiera dell’industria audiovisiva che, se ben sfruttata, è capace di creare interessanti occasioni di lavoro e sviluppo, anche turistico, come sta accadendo in tante altre parti del Paese. Noi abbiamo il dovere di provarci”. Dal 2007, anno della sua istituzione, la Fondazione Apulia Film Commission ha accolto oltre 411 opere audiovisive, finanziandone – con la Regione Puglia – 269 per una spesa di oltre 14 milioni di euro, la cui ricaduta economica sul territorio è stata di oltre 46 milioni di euro. Un impatto economico che sommato all’indotto generato sui territori, si assesta su oltre 90 milioni di euro. “Continueremo a investire nella cultura perché è il mezzo più potente di crescita civile, un motore di sviluppo straordinario”  ha rilevato il sindaco Leonardo Cavalieri “Penso al potere di coinvolgimento che la macchina organizzativa di una produzione audiovisiva ha sulle comunità, sui giovani; alla possibilità che la cultura dà di creare economia sana” ha aggiunto il sindaco “Con il TPP entriamo nel grande circuito teatrale pugliese e, contestualmente, creiamo un punto di contatto con una delle esperienze più coinvolgenti ed interessanti del territorio regionale che è il Festival Troia Teatro. Vogliamo innescare un processo virtuoso di sviluppo sociale ed economico. E’ un’occasione che i troiani sapranno cogliere”. Il TPP garantirà l’applicazione di tariffe a prezzi inferiori a quelli di mercato per permettere il più largo accesso di cittadini a tutti gli eventi programmati.

 

 

 

 

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *