Settimana decisiva per una scelta unitaria del prossimo segretario regionale
24 Gennaio 2023
San Valentino a Vico: il suo trono incorniciato da centinaia di arance
24 Gennaio 2023

“La memoria non si ferma. Foggia ricorda…”

L’Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana – Sezione Territoriale Foggia e la Sezione di Foggia dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia, in collaborazione con l’Istituto Tecnico Economico “Blaise Pascal” Foggia, ha organizzato l’incontro intitolato “La memoria non si ferma. Foggia ricorda…” dedicata al ricordo di Giovanni Battista Roselli, il foggiano sopravvissuto ai campi di concentramento. La manifestazione è stata programmata venerdì 27 gennaio, alle 10.30, nell’Auditorium dell’Istituto Pascal (Via Napoli 24, Foggia) in occasione del “Giorno della Memoria”, con l’obiettivo di ricordare uno degli aspetti più tragici della Seconda Guerra Mondiale come la Shoah e le persecuzioni basate sulla razza e l’orientamento politico e sessuale che causarono milioni di morti e di internati. Sarà l’occasione per ricordare la figura di Giovanni Battista Roselli, foggiano, che mentre vestiva la divisa dell’Esercito Italiano, il giorno dopo dell’armistizio dell’8 settembre 1943, a Peschiera del Garda, fu catturato dai nazisti e mandato nei lager di Dachau, dove sarebbe rimasto fino all’8 maggio del 1945. Sopravvissuto al campo di sterminio, grande invalido di guerra, Roselli è stato insignito della Croce al Merito di Guerra, della Medaglia d’oro con attestato di benemerenza dal comitato centrale dell’Associazione nazionale mutilati ed invalidi di guerra e delle onorificenze di Cavaliere ed Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Il suo nome è incluso nell’Albo d’oro dell’Associazione ex internati nei campi di prigionia. Tornato a Foggia, fu tra i fondatori dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra, di cui fu Presidente dal 1981 al 1989. Fu anche dirigente della locale Democrazia Cristiana. Morì il 20 aprile 1989.In apertura, sono previsti i saluti della Prof.ssa Giuliarosa Trimboli, Dirigente Scolastica del “Pascal”, del Cav. Aurelio Vietri, Presidente della Sezione Territoriale ANCRI di Foggia e del Lgt. cs. Angelo Cammarata, Presidente della Sezione ANFI di Foggia. Seguiranno gli interventi del giornalista Geppe Inserra (“La speranza rende liberi”) e Loris Castriota Skanderbegh (“Il campo di concentramento di Manfredonia”). Porteranno la loro testimonianza i familiari di Giovanni Battista Roselli. L’incontro sarà arricchito dagli intermezzi musicali dei solisti dell’Orchestra ICO “Suoni del Sud” di Foggia.

 

 

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *