Grano duro, stagione incerta: calo del 20-30% nei raccolti
27 Maggio 2020
Gli studenti del Poerio suonano a distanza “Viva la Vida” dei Coldplay
28 Maggio 2020

La favola di Calimero per sensibilizzare e migliorare le nuove generazioni

Parlare di autismo ai bambini, spiegando cosa sia e cosa comporti è fondamentale per sensibilizzare le nuove generazioni, per evitare pregiudizi, isolamento denigrazione ed atti di bullismo nei confronti di chi è diverso. In particolare in questo periodo, le famiglie dei bambini autistici hanno vissuto con enormi difficoltà di pandemia, costrette già, durante l’anno, per la patologia dei figli, ad un isolamento sociale che spesso le priva dei diritti essenziali dei loro bambini. Questo periodo per loro è stato particolarmente gravoso. È stato complesso far comprendere ad un bambino con autismo che non avrebbe potuto partecipare a tutte quelle attività in cui di solito è impegnato, come anche semplicemente andare a scuola. Molte famiglie infatti hanno riferito di ripetute crisi e difficoltà a gestire le frustrazioni conseguenti ai limiti imposti dai decreti. Per aiutare i bambini con autismo ad uscire da questo ulteriore isolamento il Rotaract Club di Lucera, l’Associazione Onlus il Cireneo di San Giovanni Rotondo e la Cooperativa Sociale Onlus Tma Group hanno voluto organizzare una videoconferenza per presentare la favola “Calimero e l’amico speciale” a tutti gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado. La favola che sarà presentata dagli stessi autori, dr.ssa Maria Michela Gambatesa psicologa, logopedista ed insegnante, la dr.ssa Sanità Maria Lucia Ippolito, psicologa ed insegnante e il dr. Giovanni Ippolito Psicologo della Polizia di Stato, è un racconto didattico, realizzato per spiegare ai bimbi, con semplicità, il disturbo dello spettro autistico, per favorire l’integrazione sociale e far sì che il percorso di accettazione della diversità diventi un percorso arricchente. È un modo per avvicinarsi ai problemi delle famiglie di questi bambini speciali e non farle sentire sole, ancor più in questo momento molto delicato per tutti. Per seguire la conferenza, basterà cliccare “mi piace” o collegarsi direttamente sulla pagina facebook: https://www.facebook.com/TMACaputoIppolito/ il giorno 29 maggio alle 10.00.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *