Allianz Pazienza la prima trasferta è con la debuttante Chiusi
9 Ottobre 2021
Alla scoperta di Celle di San Vito con la “Giornata Nazionale dei Borghi Autentici d’Italia”
9 Ottobre 2021

La carica di Zeman: “Palermo è la mia seconda casa, ma mi auguro di batterli”

Si è svolta in mattinata la conferenza stampa alla vigilia dell’ottava giornata di campionato del girone C di Lega Pro che vedrà tra le tante sfide, il Calcio Foggia opposto al Palermo, in una gara cosiddetta da tripla ed in trasferta. Entrambi le compagini sono reduci da quattro risultati utili, ma il Foggia che in classifica è quinto ed ha due punti in più, nelle recenti ultime due partite le ha vinte con gioco e prestazioni. Zdenek Zeman, tuttavia, ha presentato così la gara dalla sala stampa dello ‘Zaccheria’ e da come si evince anche dal sito ufficiale: “Mi auguroche domani la squadra riesca a produrre qualcosa di positivo sul campo. Non abbiamo grossi problemi. Palermo rappresenta una grande città, hanno più esperienza di noi e vogliono fare bene. Rocca è migliorato dopo aver cambiato posizione in campo ma anche di conseguenza al miglioramento del centrocampo come posizione e tempo di giocata”. Non potrà neanche essere una gara senza significati perché il boemo ha iniziato il suo percorso da tecnico in quel di Palermo ed a proposito della città siciliana Zeman ha detto: “Palermo è la mia seconda città dopo Praga, ho ricordi positivi e ho la casa ancora a Palermo. È un ritorno che non mi sembra da nemico o avversario perché per me è come tornare a casa. Il Palermo si batte facendo meglio di loro. Ho visto la partita contro la Juve Stabia che è stata equilibrata. Abbiamo fatto qualche passo avanti rispetto a prima e spero che basti per fare bene”. Sulla condizione di qualche singolo ed il punto sulla condizione psico-fisica il maestro ha risposto: “Petermann ha giocato anche se era marcato. Con il Messina siamo diventati passivi e gli abbiamo fatti giocare. Nel calcio la tattica è alla base e una squadra diventa squadra quando capisce cosa deve fare in determinati momenti. Il problema è mettere un gruppo in campo che deve capire i tempi e deve trovarsi nei passaggi. Ho due possibilità al posto di Nicoletti cioè Martino, che può giocare in entrambi i lati, e Di Jenno dobbiamo vedere cosa propone il Palermo in quella fascia. Maselli sta bene ma non è pronto spero possa essere a disposizione per la prossima”. (Ph. Calcio Foggia).

M.I.

 

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *