Cultura e Spettacoli

“Io non dimentico”: giornata di eventi per ricordare Michele Cianci, vittima innocente di mafia

Cerignola. Su Terra Aut l’inaugurazione del punto vendita centonove/novantasei e del murales

Una giornata ricca di eventi e di momenti di riflessione per ricordare Michele Cianci, vittima innocente della mafia cerignolana, ucciso la sera del 2 dicembre 1991 per essersi opposto ad un tentativo di rapina nel suo negozio. La cooperativa sociale Altereco, impegnata nella gestione di due beni confiscati alla mafia – Terra Aut e Michele Cianci -, in rete con la famiglia del giovane commerciante assassinato, ha organizzato “Io non dimentico”, attraverso due momenti che testimoniano l’importanza di fare memoria viva delle vittime innocenti delle mafie attraverso azioni concrete e condivise di antimafia sociale. Gli appuntamenti sono in programma sabato 2 dicembre 2023, nell’ambito delle attività del progetto “Capitanata attiva, coltivare la legalità!”, che, attraverso lo strumento del laboratorio e del processo partecipato, vuole coinvolgere cittadini, terzo settore, istituzioni, imprese e mondo del volontariato nell’elaborazione di proposte concrete per favorire la creazione di spazi di comunità. Si comincia su Terra Aut (Via Teano km3 Cerignola) alle ore 10.00 con l’inaugurazione del punto vendita centonove/novantasei, che sin dal nome vuole raccontare l’importanza e l’efficacia della legge 109/96, la normativa di iniziativa popolare fortemente voluta dall’associazione Libera che consente la restituzione alla collettività delle ricchezze e dei patrimoni sottratti alle organizzazioni criminali favorendone il riutilizzo pubblico e sociale. Si tratta, quindi, del secondo punto vendita dopo quello inaugurato a Foggia, in piazza Cavour 3, lo scorso anno in rete con il consorzio di cooperative sociali Oltre / la rete di imprese.Alle ore 11.30, invece, sarà esposto per la prima volta al pubblico il murales dal titolo “Custodi”, dell’artista Lorenzo Tomacelli, un’opera a cielo aperto che racconta l’amore e la cura dei frutti della terra come esperienza educativa che deve continuare per sempre, in un ciclo continuo di scambio tra vecchie e nuove generazioni. Durante la manifestazione ci saranno attività laboratoriali e servizio baby sitting alla scoperta dei giochi di strada.

La sera, infine, presso Roma Teatro Cinema E (Via Roma 49) con ingresso libero a partire dalle ore 20.30, con sipario ore 21.00, andrà in scena lo spettacolo teatrale “Mio fratello! Libero di avere coraggio…”, scritto e interpretato da Alessandra Sciancalepore della compagnia teatrale Arterie Teatro e dai ragazzi della scuola di teatro “Roma Teatro Cinema E…”. Lo spettacolo teatrale prodotto da Altereco nasce dall’esigenza di far conoscere Michele Cianci, la sua storia, la sua vita, che rappresentano una pagina significativa della nostra comunità cerignolana. Il 22 maggio è il giorno di nascita di Michele Cianci ed è proprio da lì che parte la narrazione, intensa, emozionante, frutto di un’accurata ricerca tra gli incarti processuali, gli incontri con i familiari, gli amici, le foto, i ricordi personali e collettivi di una comunità che è stata ferita e che ancora oggi ha bisogno di giustizia, una giustizia sociale. «La sua memoria oggi rivive nell’impegno dei suoi familiari, dei ragazzi, di tutti gli studenti che magistralmente hanno elaborato questa produzione artistica, ma anche in tutti gli uomini e donne che ogni giorno vivono un’esperienza di riscatto sociale e lavorano sul bene confiscato alla mafia intitolato alla memoria di Michele Cianci» dicono da Altereco.


Pubblicato il 1 Dicembre 2023

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio