Servono più controlli: vaccini anche a chi non ne ha ancora diritto?
12 Gennaio 2021
Concluso il progetto “SopraSotto. Teatri di Periferia”
13 Gennaio 2021

“Il virus della paura è più dannoso del Covid 19”

“Il virus della paura è più dannoso del Covid 19”: l’affondo del noto virologo prof. Giulio Tarro in questa intervista a tutto campo.

Prof. Tarro. E’ accaduto che un medico vaccinato dopo sei giorni sia stato trovato positivo…

“Con tutto il rispetto per la categoria dei giornalisti, è una non notizia, studiate”.

Prima mazzata, sentiamo…

“Questo è un vaccino che immunizza, se pur ci riesce totalmente, solo al richiamo, cioè dopo sette giorni dalla seconda puntura. La prima somministrazione non raggiunge lo scopo, ma bisogna fare quello che normalmente si definisce richiamo. E comunque può succedere che pur vaccinati, ci si torni ad ammalare. E accaduto che soggetti guariti, dunque apparentemente immunizzati, si siano ammalati di nuovo”.

Effetti collaterali?

“Quelli scritti sul bugiardino, come tutti i vaccini. I problemi più seri semmai possono arrivare sulla fertilità, per le donne sugli ovuli, per gli uomini spermatozoi. E’ la ragione per la quale raccomando di non fare il vaccino alle persone fertili”.

Lei ha detto che si vaccinerà, cosa che ha sollevato qualche sorpresa…

“Alt. Evidentemente non sono stato chiaro. Io ho detto che mi vaccino in quanto anziano, ma rimango dell’idea che i giovani fanno bene a non vaccinarsi”.

Che cosa pensa di questa corsa al vaccino?

“Intanto sento un gran battage sul vaccino anti covid del quale non sappiamo ancora molto, hanno lavorato in fretta e forse ci voleva maggior cautela. Io non sono contro i vaccini, ma contro il fanatismo da vaccino anti Covid, che a me sembra una colossale speculazione delle case farmaceutiche. C’ era già la possibilità delle terapie, peraltro molto meno costosa e agevole. Bisogna seguire quella via”.

Perchè allora non è stata operata?

“Perchè il vaccino rende dal punto di vista economico”.

Domanda tecnica. Se partecipo a un evento con un positivo, entro quanto tempo devo aspettarmi sorprese?

“Il tempo di incubazione oscilla tra i dieci e i quattordici giorni, con sintomi da raffreddamento e soprattutto perdita del gusto. Ma per favore in caso di banale raffreddore, tipico di questo tempo, evitiamo la psicosi che non porta bene e lo stress abbassa le difese immunitarie, indebolisce”.

Bisogna fare un tampone in questo caso?

“Possibile, ma io suggerisco il sierologico. Il tampone può dare il caso del falso positivo o falso negativo”.

Percepisce confusione sul Covid 19 nell’informazione?

“Percepisco una certa tendenza a terrorizzare. Ricordo che il virus della paura fa più danni del Covid. Viviamo serenamente, non possiamo rinunciare alla cultura, alla musica, alle relazioni sociali. Ci stiamo abbrutendo e stiamo ammazzando l’economia. Ci fa caso che i rigoristi delle chiusure sono tutti a reddito fisso?”.

Ilaria Capua invita al rigore…

“Senta, io di quella signora non voglio discutere. E’ una veterinaria che non mette piede in un laboratorio dal 2012, con un passato da rivedere. Insomma, non ha nulla a che vedere con la medicina e parla ancora. E pensi che anche gli animali hanno diritto a un buon veterinario”.

Che cosa la sorprende di più?

“La bellezza di un mattino e la gioia di vivere ringraziando il Signore. Amo il sole, la buona musica e le letture”.

Può indicare degli integratori?

“Vitamina C e D, ma da somministrare sotto vigilanza medica”.

Bruno Volpe

 

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *