Tutti a Foggia per parlare della riforma della prescrizione
16 Gennaio 2020
Avvistata una pantera in campagna, il sindaco: “Massima attenzione”
16 Gennaio 2020

Essere & Benessere, il seminario Aromacura sugli oli essenziali

“Il teatro è benessere”: è quanto afferma – e non si può dargli torto – Carlo Bonfitto, presidente dell’associazione teatrale Enarché, che da quasi vent’anni con la compagnia omonima (una grande famiglia composta da attori, autori e tecnici) propone al pubblico foggiano spettacoli di ogni tipo, con una particolare predilezione per le commedie dialettali. E in quest’ottica, quella del benessere generato dalla fruizione teatrale, si inserisce il seminario gratuito intitolato Aromacura – Seminario divulgativo sulle proprietà e l’utilizzo degli oli essenziali di alta qualità, in programma martedì 21 gennaio 2020 al Teatro Regio di Capitanata a Foggia, in via Guglielmi, 8a (c/o Chiesa Madonna del Rosario). A incontrare il pubblico (l’ingresso è gratuito previa prenotazione e ritiro dell’invito presso la Segreteria del Teatro Regio di Capitanata) sarà il Professor Wilmer Zanghirati Urbanaz, dottore in Farmacia, naturopata (è presidente dell’Associazione Italiana Naturopati, ndr), erborista, divulgatore di lunga esperienza ed esperto di fitoterapia, cosmetologia e aromaterapia. Che cosa sono gli oli essenziali? “Sono prodotti che si ottengono – racconta il Professor Zanghirati – in maggioranza per estrazione con distillazione in alambicchi e per spremitura delle bucce (nel caso degli agrumi) da materiali vegetali aromatici, ricchi cioè di essenze. Il loro utilizzo è iniziato migliaia di anni fa, ma è soprattutto a partire dal XIX secolo che la produzione e la diffusione sono andate crescendo intensamente. Malva, timo, basilico, limone, lavanda, rosmarino, gelsomino, rosa, melissa, arancia, bergamotto, menta piperita, eucalipto, verbena: sono solamente alcune delle essenze dalle quali si ricavano gli oli essenziali.” Continua Zanghirati Urbanaz: “Gli oli essenziali possono avere un utilizzo a tutto tondo per la prevenzione e la cura di tante patologie: si usano come antivirali e antibatterici, per combattere l’ansia (come la melissa), come aiuto nelle patologie respiratorie o nella terapia immunitaria.” Gli oli essenziali dunque possono abbracciare la vita di una persona a 360 gradi, giacché vanno a influire positivamente sul benessere fisico e mentale, sull’umore, sulla qualità della vita. Diversi i metodi di utilizzo: per via olfattiva, per ingestione o attraverso prodotti come pasticche e caramelle. “Naturalmente – conclude il Professor Zanghirati Urbanaz– è importante la qualità dei prodotti che si usano: ottenere oli essenziali non è cosa da poco, la loro produzione ha dei costi non indifferenti e quindi gli oli essenziali di qualità hanno un costo non trascurabile. Acquistare oli essenziali a buon mercato spesso si rivela una scelta poco felice. Ma io sono convinto, visto che la diffusione e l’utilizzo stanno crescendo in modo sostenuto, che chi sceglie gli oli essenziali tiene in primo luogo alla propria salute e quindi alla qualità.” “Il seminario Aromacura sugli oli essenziali è il primo di una serie di incontri che vogliamo proporre al nostro pubblico – afferma Carlo Bonfitto (al quale è affidata l’introduzione del seminario), che ha voluto dar vita a una nuova rubrica sui temi del benessere denominata Essere & Benessere -: lo scopo mio e di Enarché è avvicinare il pubblico a tematiche che vanno nel segno del raggiungimento di una migliore qualità della vita. Quella del 21 gennaio con il Professor Zanghirati Urbanaz è un’occasione da non perdere, visto lo spessore del relatore”.

 

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *