Sport

Il Foggia rigenerato dalla cura Cudini-bis

Il Foggia sotto la gestione di Cudini-bis ha conquistato dodici punti nelle sette partite da quando è tornato per una media di 1,71 punti che se ulteriormente più alta se rapportata alle ultime cinque partite i rossoneri ne hanno vinte quattro su cinque. Con questa media punti di 2,4 punti a partita se rapportata alle ultime cinque, con un cinismo spietato e consapevolezza dei propri giocatori, insediare la decima posizione occupata dal Sorrento che tra l’altro sarà anche la prossima avversaria, domenica sera in trasferta. Nel turno infrasettimanale della trentesima giornata i rossoneri si sono imposti allo “Zaccheria” contro il Picerno grazie alle reti di Salines e Rolando. Quest’ultimo è stato autore di una bellissima rete a chiusura di una triangolazione, il giocatore ha piazzato la palla sotto l’incrocio. Nel post-gara è intervenuto in conferenza stampa ed ha detto, come riportato anche dal club: “Aspettavo questo gol da tanto tempo, conosco bene Santaniello, volevo mettere la palla all’incrocio e ci sono riuscito. Dedico questo gol alla mia famiglia ai miei compagni di squadra. Quello che posso dire è che sono arrivato qui che eravamo in difficoltà ma ho trovato un ambiente volenteroso e i compagni mi hanno aiutato molto a integrarmi. A Benevento abbiamo avuto un po’ di sfortuna ma volevamo dare un’impronta importante oggi e ci siamo riusciti”. Soddisfatto naturalmente anche mister Cudini, portatosi a meno due dalla decima posizione utile per i playoff e a più nove dalla zona playout, presidiata dalla Turris, quintultima. Cudini nel post gara ha analizzato la partita: “I risultati positivi scaturiti dalle gare precedenti ci hanno dato una grande tranquillità mentale e sono contento che i ragazzi seguono quello che propongo. Sono stato fuori due giorni e devo fare i complimenti allo staff per aver preparato la gara. Vogliamo dedicare la vittoria a Carillo che purtroppo si è infortunato. Non abbiamo ancora raggiunto la salvezza ma ora, più che la classifica, contano le prestazioni. Questa vittoria ci può far guardare in alto, vedremo cosa accadrà. Dobbiamo andare alla ricerca della finalizzazione perché anche avremmo potuto segnare più gol. Siamo allenati per poter reggere fino a giugno, ma ora non mi fascio la testa. Giocheremo contro il Sorrento e per noi può essere una opportunità per avvicinare quella zona”. (Ph. Antonellis/Calcio Foggia 1920).


M.I.  

 


Pubblicato il 7 Marzo 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio