Cia Puglia: “Il sottocosto nei discount uccide il mercato”
8 Novembre 2019
Eduscopio 2019. Il Liceo Volta primo per preparazione all’Università
8 Novembre 2019

Parcocittà ricorda le vittime del crollo di viale Giotto

Correva l’anno 11 novembre 1999 quando la città di Foggia venne svegliata in piena notte da una terribile tragedia. Nelle prime ore del mattino lo stabile di viale Giotto, un complesso di 26 appartamenti costruito appena 30 anni prima, crollò senza troppe avvisaglie. In quella tragica notte, appena 19 secondi bastarono a spezzare il sonno e i sogni di uomini, donne, anziani e bambini. Si registrarono 67 vittime. L’urlo di dolore fu tale che portò l’intera città a rimboccarsi le maniche. Quel fatidico giorno, centinaia di persone tra volontari, Vigili del Fuoco e semplici cittadini aprirono il proprio cuore e sigillarono un legame di fratellanza con le famiglie colpite da quell’immane disastro.  Anche Parcocittà, a distanza di anni, vuole tener fede a quel patto. In occasione dell’evento “Cuore di Foggia”, organizzato in memoria delle vittime del crollo, sono stati calendarizzati i seguenti appuntamenti che si svolgeranno presso il centro polivalente di via Rovelli (Parco San Felice). Sabato 9 novembre, dalle ore 9,00, si svolgerà un laboratorio con gli alunni della scuola “Livio Tempesta” – Circolo di San Ciro, a cura dell’Aps Gocce di Pensiero. Alle ore 18,00, invece, spazio alla vernissage collettiva d’arte a cura dell’Aps “Ecstrarte”. Domenica 10 novembre, alle ore 11,00, ci sarà una mattinata dedicate alle “Letture e testimonianze”, evento condotto dal giornalista Ciro Dattoli che prevederà intermezzi musicali a cura dei Maestri Domenico Monaco, Loredana Berlantini e Marco Mancini. Domenica 17 novembre, infine, alle ore 18,00, finissage collettiva d’arte. L’evento è stato realizzato con il patrocinio del Comune di Foggia, la Fondazione dei Monti Uniti che proprio 20 anni fa donò alla città il monumento a forma di cuore posto proprio a Viale Giotto, e in collaborazione con il Polo Bibliomuseale di Foggia “La Magna Capitana”, Les Flaneurs Edizioni, EcstrArte Aps, Liceo Artistico Foggia e Gocce di Pensiero.  Correva l’anno 11 novembre 1999. Da quel giorno le cose non sono più le stesse. Da quel giorno l’Italia intera conosce bene quanto può essere grande il “Cuore di Foggia” e dei suoi abitanti.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *