Sport

“Il Comune ha predisposto l’iscrizione al campionato, ora tocca a Canonico”

Calcio Foggia, la sindaca Maria Aida Episcopo

Dopo diverse settimane di stallo, la sindaca Maria Aida Episcopo ha rimesso il Calcio Foggia nelle mani del Presidente Canonico, dichiarando di continuare a supportarlo attraverso il contributo che l’imprenditoria locale potrà concedere al club calcistico della città della capitanata. Di certo, spetterà al Presidente l’ultima decisione circa l’iscrizione del club al campionato di Lega Pro. Di seguito le dichiarazioni della sindaca e degli assessori.

La sindaca Episcopo: “Ho voluto questo momento per poter essere chiara con tutti. Accanto a me ci sono gli assessori Frattarolo e Di Molfetta, che ringrazio per il lavoro svolto in questi giorni. Tutto è cominciato tra fine aprile e inizio di maggio, quando ricevo il presidente Canonico per parlare dello stato d’uso dello Zaccheria, che ha bisogno di messa in sicurezza e ampliamento. Il presidente ha anticipato la possibilità di un possibile cambio di società, che avrebbe confermato il 6 maggio. In tale occasione, ha investito me quale mediatore tra società in corso e quella futura. Ho avuto varie offerte, ma non citerò i nomi dei potenziali acquirenti, tra cui anche un azionariato sociale, possibilità che al momento mi sento escludere per i tempi stretti che abbiamo da gestire. Ho avuto due interlocuzioni con la Pintus e lei si è dimostrata flessibile. Ma con i legali hanno stabilito che non era una cifra idonea. Ho avuto una proposta da un imprenditore del nord Italia, da una cordata foggiana e anche da istituti di credito che ho trasferito con pec al Foggia calcio. Gli imprenditori locali sono sembrati interessati e vanno ringraziati perché hanno dimostrato passione per la propria squadra. Non posso entrare sui motivi per cui le trattative non si sono ancora chiuse. Sono stati 25 giorni di interlocuzioni serrate in cui, come Comune, abbiamo chiesto gli atti che sono pronti per essere approvati dalla FIGC per procedere all’iscrizione. Chiediamo l’iscrizione della squadra al presidente Canonico e sono molto ottimista al riguardo. Inoltre, chiedo agli imprenditori locali di rimanere vicini al Foggia calcio con sponsorizzazioni che possano aiutare la gestione della squadra. Non è stata messa in discussione nessuna posizione lavorativa di chi c’è all’interno del Foggia calcio. Mi aspetto una grande stagione del Foggia e chissà una promozione in serie B che possa portare maggiore entusiasmo. Non avrei mai permesso che il Foggia potesse fallire”.

Frattarolo: “Dal 6 maggio siamo stati impegnati su questa situazione che riguarda il calcio Foggia. Abbiamo lavorato per l’interesse esclusivo della squadra. Siamo partiti dalla ricostruzione della struttura societaria. All’interno di questo schema ci sono società di capitali. Ci siamo confrontati con persone di grande spessore. Abbiamo preso in considerazione ipotesi giuridicamente sostenibili a vantaggio della squadra. Nelle trattative finali si parlava della titolarità diretta delle quote del Foggia. La debitoria ovviamente cambia rispetto alla data, come anche le creditorie. La nostra speranza è che si possa procedere con l’iscrizione al campionato con una grande stagione. Tutti possono stringersi attorno al progetto. Il nemico principale della trattativa è stato il poco tempo. Posso ribadire che ci siamo confrontati con Canonico che si è mostrato sempre disponibile”.

Di Molfetta: “Il nostro obiettivo primario era mantenere la categoria della lega pro e ci stiamo riuscendo. La sindaca, dal primo momento, si è subito messa al lavoro per risolvere la situazione. Abbiamo una piazza importante, con una tifoseria che segue la squadra anche oltre i nostri confini. Abbiamo chiesto in primis al presidente di iscrivere la squadra per poi vedere come procedere”. T.L.


Pubblicato il 29 Maggio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio