L’ABC di Torre Alemanna, merende e letture animate per scoprire il Complesso Museale
17 Novembre 2021
Puglia terza regione in Italia per illegalità ambientale
17 Novembre 2021

“Il centro storico tornerà ad essere il cuore pulsante della nostra città”

Si è svolto l’altra sera nel chiostro comunale di Palazzo San Francesco l’incontro pubblico con i cittadini e i residenti per presentare il progetto di rigenerazione urbana del centro storico a cui hanno partecipato il sindaco Michele Crisetti, l’Assessore alla viabilità Mariapia Patrizio, l’Assessore all’Urbanistica Tommaso Dimartino, il presidente del “Comitato Centro Storico” Piero Gravina, l’architetto Michele Merla, direttore dei lavori e progettista dell’opera, il RUP architetto Matteo Russo, e il giornalista Gennaro Tedesco, moderatore della serata.L’ampio progetto di rigenerazione prevede la realizzazione di una Scuola del gusto, adeguamento dell’auditorium di Piazza De Mattias, i cui lavori sono in corso così come quelli per il recupero della Torre Cilindrica su corso Matteotti, con l’acquisizione della stessa al patrimonio comunale con destinazione a ostello, data la posizione importante nel percorso della via Francigena e infine il rifacimento di Corso Regina Margherita e alcune strade confluenti, tra cui via Pirgiano e via Castellana, i cui lavori inizieranno a breve.  «Abbiamo ereditato questo finanziamento dalla precedente amministrazione che ringraziamo e abbiamo fatto di tutto per non perderlo, accettando le condizioni che imponeva la Soprintendenza e rimodulando di fatto il progetto iniziale con l’architetto Merla. Oggi finalmente possiamo dare corso anche agli ultimi lavori su Corso Regina, possiamo quindi dire di essere riusciti nell’intento» ha spiegato l’Assessore all’Urbanistica Tommaso Dimartino.Un progetto di recupero della memoria storica, come spiegato chiaramente dall’Architetto Merla: «I principi fondamentali di questo progetto esecutivo hanno riguardato sin da subito la possibilità di mettere in atto un intervento sostenibile che permettesse di recuperare totalmente, per quanto possibile, le risorse esistenti, nello specifico le pietre, per tutelare e proteggere la memoria della nostra identità culturale, la nostra patina storica».«Questo lavoro permetterà, tra le altre cose, di rendere vivibile e fruibile per tutti il centro storico, che deve ritornare ad essere a misura d’uomo. Oggi purtroppo è ancora a misura di veicoli – ha commentato il sindaco CrisettiL’obiettivo è far sì che torni ad essere il cuore pulsante e il fiore all’occhiello della nostra città».In chiusura di incontro le rassicurazioni dell’Assessore alla viabilità Patrizio sull’intervento in Corso Regina Margherita: «Certamente la viabilità subirà delle modifiche e si potranno riscontrare dei disagi. L’intero Corso Regina Margherita sarà chiuso al traffico veicolare per consentire all’impresa di operare in sicurezza. Verranno predisposte singole vie di accesso ai residenti e per raggiungere le attività commerciali. Particolare attenzione sarà per i disabili muniti di stalli assegnati, ai quali verrà riservato un posto nelle immediate vicinanze. Saranno, infine, previsti per i residenti del centro storico degli stalli (attualmente gratuiti e/o a pagamento) siti su Corso Matteotti e saranno assicurate, nel modo più agile possibile, vie d’accesso per i mezzi di soccorso».«I lavori dureranno quattro o cinque mesi, considerando sempre le condizioni climatiche, ma abbiamo concordato con la ditta che ne sta occupando che ci sia la massima accortezza e attenzione a tutte le esigenze dei residenti» ha poi concluso la Patrizio.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *