Un tuffo nel Barocco con la Camerata Mvsica Antiqva
31 Ottobre 2019
Vico-Hannover: filo diretto tra il Gargano e la Germania
1 Novembre 2019

I segreti della Chiesa Matrice tra cripte e ipogei

Si concludono con due iniziative di grande interesse le celebrazioni del 250esimo anniversario della Consacrazione della Chiesa Matrice di Rocchetta Sant’Antonio. Fino a 4 novembre, la chiesa simbolo del paese ospiterà la ‘Mostra fotografica alla riscoperta del culto della Madonna Del Pozzo” è le suggestive visite guidate “I segreti nascosti della Chiesa Madre di Rocchetta”. Quest’ultima iniziativa vuole essere un viaggio misterioso tra gli angoli nascosti della chiesa matrice di Rocchetta Sant’Antonio. L’iniziativa promossa dalla Parrocchia dell’Assunzione della Beata Vergine Maria  e dall’Associazione  di promozione sociale ‘LiberaMente’, vuole far conoscere le tracce dei precedenti templi cristiani di Rocchetta Sant’Antonio. Affreschi del X-XI secolo e spazi dedicati alle sepolture faranno da cornice al racconto dedicato ai sotterranei della baroccheggiante Matrice. Tracce che parlano di un passato fatto di almeno due distinti edifici sacri, il primo venuto giù a causa del violento terremoto del 5 dicembre 1456, tra i più distruttivi registrati in Italia,  e il secondo distrutto in gran parte da un violento incendio. Aree straordinariamente attrezzate alla fruizione per far conoscere tracce importanti del passato da sempre inaccessibili. Un evento storico che si mescola con la tecnologia, che permetterà attraverso un percorso multimediali, attivabile sul proprio smartphone, di poter garantire a tutti, anche a chi fisicamente non può scendere nelle cripte, di godere delle straordinarie testimonianze cristiane nascoste nel sotto suolo della chiesa matrice. Le visite guidate faranno da cornice alla Mostra Fotografica dedicata alla Madonna del Pozzo, protettrice di Rocchetta e di Capurso (Ba). La rassegna fotografica è stata organizzata dalle Associazioni “Madonna del Pozzo – Society” di Chicaco, “Amici della Puglia” di Roma e “Capursesi nel Mondo” di Capurso. La mostra è il frutto di un concorso fotografico, organizzato grazie alla collaborazione della Basilica Pontificia minore della Madonna del Pozzo e dal servizio Pugliesi nel Mondo della Regione Puglia, con il Patrocinio del Comune di Capurso e della Presidenza della Regione Puglia, con l’auspicio di raccontare attraverso la fotografia, la devozione e la vicinanza che ancora oggi esiste tra le comunità devote alla vergine del Pozzo e di tutti Pugliesi nel Mondo. Alla cerimonia di apertura delle due iniziative interverrà una delegazione di Capurso nella persona di  Daniele Di Fronzo presidente capursesi nel mondo e consigliere del consiglio generale dei pugliesi nel mondo, a conferma dei rapporti di amicizia stretti in un recente gemellaggio tra le due comunità pugliesi devote alla Madonna del Pozzo.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *