Elezioni Gal Meridaunia: “Un colpo di mano con autoproclamazione”
3 Dicembre 2019
Agricoltura di Capitanata, il 2020 sarà l’anno dei giovani e delle donne
4 Dicembre 2019

I desideri dei bambini accendono il Natale foggiano

Protagonisti della festa dell’Immacolata di Capitanata, nella sera dell’8 dicembre, continuano ad essere, come ogni anno, i desideri dei bambini, quelli a cui l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Franco Landella non smette di conferire il ruolo più importante, nella suggestiva serata che apre le porte alle festività natalizie.Ancora una volta, saranno dunque i più piccoli, che con l’energia dei loro desideri, riusciranno a soffiare idealmente sui quattro alberi di Natale artigianali posti ai lati di piazza Cavour. Alberi in legno di oltre tre metri che come per incanto si accenderanno, illuminando gli sguardi di una luce magica e diffusa a cui si accompagnerà l’accensione più grande, quella del maestoso albero di oltre 18 metri che, così come ogni anno, è posto sul pronao della villa comunale.

La scelta ecologica di liberare la vita di ogni bambino, emblema del futuro, dalla plastica dei palloncini che negli scorsi anni erano stati fatti volare in cielo (nonostante si sia sempre trattato di materiale biodegradabile al 100% con cordoncino in fibra naturale), assume un importante significato simbolico.

Senza palloncino, ma dotato di foglio e penna (o di bigliettino già preparato a casa), ogni bambino, aiutato dagli elfi, potrà attaccare il suo desiderio su uno dei quattro alberi di Natale, insieme ai desideri degli altri. E con la grande luce degli alberi, che si accenderanno solo dopo averli messi insieme tutti, il bambino sentirà che la forza dei sogni può tanto, soprattutto se si sogna insieme, in una città che ha voglia di crescere.

Fortemente voluta dal sindaco Franco Landella per il tramite dell’assessorato alla Cultura, nella persona di Anna Paola Giuliani e del dirigente alla cultura Carlo Dicesare, oltre che dell’assessorato alla Pubblica Istruzione nella persona di Claudia Lioia, Il Volo dei desideri è alla sua sesta edizione, ed è realizzato come sempre in collaborazione con l’associazione Di terra e di mare.«Come ogni anno si rinnova la magia di un evento che inaugura la lunga stagione delle festività natalizie. Il Volo dei desideri è dunque un evento che simboleggia e rappresenta l’orgoglio di Foggia e che regala ai nostri bambini speranza e gioia. Da cinque anni ormai il Comune ha scelto di trasformare piazza Cavour nel luogo in cui questa ricchezza viene celebrata attraverso una delle manifestazioni a cui la città è più affezionata», dichiara il sindaco di Foggia, Franco Landella. «Ancora una volta saremmo insieme, cominciando a vivere l’atmosfera natalizia e cominciando a vivere le tantissime iniziative e gli innumerevoli eventi organizzati dall’Amministrazione comunale, che continua a scommettere sulla forza dei sogni».«Il Volo dei desideri è un momento importantissimo: è da lì che è iniziato tutto», commenta l’assessore alla cultura Anna Paola Giuliani. «Perché davvero cominciò tutto l’8 dicembre del 2014, e mi riferisco ad una visione che si legava ai sogni e ai desideri di questo periodo, che è indubbiamente il più bello dell’anno, anche se un po’ malinconico. L’8 dicembre circoleranno sogni e desideri che si legano molto sia alla città che alla sfera emotiva e privata di ognuno di noi. La sera dell’Immacolata è dunque un momento importante per tornare ad essere davvero comunità».

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *