Primo Piano

Galli: “Al ballottaggio le stesse possibilità degli avversari”

Manfredonia, l’onda del centrosinistra si prende il primo turno

“Il risultato del primo turno è molto positivo e incoraggiante. In poco più di un mese di campagna elettorale abbiamo coinvolto oltre dodicimila elettori (più del 46% dei votanti). In quasi tutte le sezioni, dalle periferie al centro della città, siamo in testa con un largo vantaggio, un dato incoraggiante e chiaro”. È il commento di Domenico La Marca che ha superato il primo turno a Manfredonia con il 46.64%.

 

“Ora parte una seconda fase, determinante, che ci porterà al ballottaggio del 23 e del 24 giugno. Ricomincerò a incontrare la città e a dialogare con i cittadini per scrivere finalmente una pagina di futuro e di bellezza per la nostra comunità”.

 

Alla sua città chiede “ancora coraggio per andare a vincere”. Da notare che l’unico partito fra quelli in lista che totalizza una percentuale a due cifre è il Pd con il 15.01%, Progetto Popolare sfiora il 9%, Molo 21 al 7.86%, Con al 7.36%, e d via di seguito fino a una percentuale che non scende oltre il 4-5% per ognuno dei simboli.

 

I voti di lista di La Marca doppiano, quasi, quelli di Ugo Galli, l’altro candidato verso il prossimo turno. La spinta di Fi e Fdi non è stata incisiva, con il 6.14 per gli azzurri e il 3.35% per il partito di Meloni. La lista personale di Galli ha raggiunto il 5.52%, cui si sommano cinque civiche.

 

“Per noi è stato un risultato soddisfacente, per loro un ritorno al passato. Circa il ballottaggio stiamo valutando la possibilità di interloquire con altri esponenti politici. Nel prossimo turno le stesse possibilità del centrosinistra”.

Oltre l’appello ai cittadini, fuori dal ballottaggio c’è il civismo di Tasso sostenuto dal M5s (ha ottenuto circa il 18%) e quello di Di Staso con Udc e ‘Strada facendo’ e quasi al 10%.

 

“Una partita complicata – dice Giannicola De Leonardis, presidente provinciale di Fdi-. In queste comunali i è rimesso insieme quel blocco di potere che ha rovinato Manfredonia negli ultimi anni”.

Circa gli accordi verso il ballottaggio: “Vedremo, i candidati sindaci cercheranno fra loro accordi politici e programmatici, per quanto ci riguarda con forze affini al centrodestra. Galli ha preso più voti di quelli di lista, vuol dire che ha fatto bene, è una figura ben vista”. Fi e Fdi non sono stati granché trainanti, numeri alla mano: “Dal nostro partito, negli ultimi tempi, alcuni si sono allontanati. Ora daremo una mano a Vincenzo Lo Riso per ripartire”.

Paola Lucino

 


Pubblicato il 12 Giugno 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio