Cronaca

Foggia. Per assegnare i suoli cimiteriali manca una graduatoria

Foggia e la sindrome da graduatoria. Circa l’assegnazione dei suoli cimiteriali, che un giorno o l’altro si dovrà pur fare, manca un criterio per definire gli aspiranti. Associazioni, cooperative e congreghe sono state solo censite dal Comune ma non si capisce in che modo verranno loro assegnati perché il bando non lo prevede: chi occuperà il primo posto, chi l’ultimo? Su questo versante non si conosce ancora nulla, se non che la delibera per l’affidamento del project financing è stata emanata a favore di Ati Silvia Srl. Il 12 gennaio prossimo i ricorrenti al Tar, che aveva sospeso il giudizio nell’attesa che il Comune ridefinisse i prezzi, discuteranno anche del fatto che il soggetto provvisorio per il project financing era stato individuato in Ati Ma.fra. Ma il punto non è tanto questo quanto il fatto che sono 12mila i mq da assegnare per un prezzo di 1400 euro al mq, un incasso che, anche se parziale, aiuterebbe le dissestate casse del Comune. Nel frattempo, per evitare altre lungaggini, bisognerebbe munirsi di graduatoria perché altrimenti si andrà avanti a ricorsi. Continua sull’edizione cartacea del Quotidiano di Foggia. Nelle edicole di Foggia e provincia  


Pubblicato il 4 Gennaio 2011

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio