A Bovino la grande musica dai giardini pensili
19 Agosto 2022
A Vico del Gargano approda “Love’s Kamikaze”
23 Agosto 2022

Foggia, otto gol al San Severo e sul mercato è fatta per D’Ursi

I Satanelli procedono la loro preparazione al campionato, creando occasioni da gol e collaudando i meccanismi sui quali si è lavorati durante il ritiro. Mister Boscaglia lo aveva dichiarato alla sua presentazione “Voglio un Foggia competitivo d’alta classifica”. Ben otto sono i gol che sono stati rifilati al San Severo, formazione che disputerà il campionato di Eccellenza, e mercoledì 24 ci sarà un altro testo congiunto, questa volta contro il Manfredonia. Ma i ragazzi di mister Boscaglia stanno facendo vedere già dei meccanismi collaudati, brio nella manovra ed una certa compattezza dietro, rispetto alla scorsa stagione sebbene il test va ribadito sia stato contro una formazione di categoria inferiore. Il 4-2-3-1 che in fase difensiva si può trasformare in un 4-5-1 contro formazioni più probanti ha evidenziato nella squadra rossonera una grande coesione e soprattutto ha esaltato il valore di alcuni singoli e del reparto di centrocampo con Petermanna, Odjer e Di Noia che fanno filtro tra difesa ed attacco, in difesa grande attenzione da parte del portiere Nobile e dei due centrali difensivi Di Pasquale e Malomo con Sciacca e Papazov che diranno la loro. Sulla trequarti, orfani di Curcio, si è visto Schenetti ma bene ha fatto anche Peralta. I gol per i Satanelli sono stati da parte di Ogunseye, Schenetti, doppietta per Nicolao, Leo, Peschetola, Di Noia e Peralta. Un Foggia ce dietro non ha concesso nulla agli ospiti. Capitolo mercato: la squadra rossonera ha ufficializzato ieri Eugenio D’Ursi, ex Bari di proprietà del Napoli, colui che quel 19 maggio 20121 al San Nicola, contribuii all’eliminazione del Foggia dai playoff, la fase ai gironi ed in quella gara era anche la prima, sebbene fosse in trattativa ben avviata del presidente Canonico che sedette in quella circostanza all’allora presidentessa del Foggia, Pintus. Tuttavia, Eugenio D’Ursi soprannominato ‘Gegè’, la scorsa stagione a Pescara non ha brillato e spesso si è accomodato in panchina pur segnando cinque reti ma resta un profilo di alto livello per la categoria.  Il suo record personale lo ha realizzato con la maglia del Catanzaro con 14 segnature sotto la guida di Auteri. Il giocatore giunge con la formula del prestito via Napoli e diritto di riscatto. Ai microfoni ufficiali il calciatore ha dichiarato: “Qui per fare bene dove hanno fatto benissimo Insigne e Baiano. Forza Foggia”.  La curiosità è che il ragazzo ha già giocato per il presidente Canonico e diesse Belviso, in  quel di Bisceglie nella stagione 2018. Ma non finisce qui perché di qui alla chiusura del mercato il Foggia potrebbe compiere anche un altro sforzo con l’ingaggio di una punta di peso che completerebbe l’organico di mister Boscaglia, senza escludere a quel punto un’altra cessione. (Ph. Tess Lapedota).

M.I.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *