Cronaca

Festa per Conte a Volturara, ma il premier lascia qualche ora dopo

Leonardo Russo, sindaco di Volturara Appula, dov’e’ nato l’ex premier incaricato Giuseppe Conte, non ci sta all’addio forzato del suo concittadino. E , ospite di ‘Un Giorno da Pecora’, su Rai Radio1, ha spiegato cosa ha organizzato nel paese per sostenerlo. “Abbiamo fatto – ha raccontato – un aperitivo in piazza, con tanto di brindisi per 300 persone, per mantenere vivo l’entusiasmo del paese per quello che stava per succedere a Conte, a cui abbiamo dedicato anche un enorme striscione”. Cosa c’era scritto? “‘Con-te ripartiremo, Volturara e’ orgogliosa del suo presidente”. Ha ideato lei entrambe le cose? “Sì, per ringraziare il Presidente Conte della visibilita’ dato al mio paese, che e’ stato protagonista nel mondo per una settimana: mi hanno chiamato persino da Melbourne per intervistarmi”. Purtroppo, le si e’ ‘inceppato’ il tappo della bottiglia mentre tentava di aprirla, e’ stato detto. “Si, ma sono cose che capitano…”, ha risposto il sindaco. Le cose non sono andate benissimo per Conte… “No, ma io credevo che la sovranita’ appartenesse al popolo. Invece, mi son dovuto ricredere…” Lei ha mandato anche un telegramma al professor Conte. “Si, terminava cosi’: professore, spero che l’attendera’ un compito ancora maggiore”.


Pubblicato il 29 Maggio 2018

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio