Primo Piano

Episcopo: “Mignozzi l’ho conosciuto all’Anci Puglia e l’ho scelto”

La sindaca di Foggia sul prossimo segretario comunale

“Ho avuto modo di conoscere personalmente Alfredo Mignozzi essendo io nel consiglio regionale dell’Anci Puglia, di cui è segretario. Lavora a Fasano, attualmente, e ho saputo che per lui poteva essere arrivato il momento di cambiare perché, dopo un po’, i segretari comunali vanno via”. La sindaca di Foggia Maria Aida Episcopo spiega e commenta la sua scelta del nuovo segretario generale del Comune di Foggia, barese, cinquant’anni, che approderà al suo posto a Palazzo di città fra ventina di giorni, il tempo di ultimare l’iter avviato dopo il decreto sindacale del 5 febbraio.

“Una persona giovane, competente, preparata, che non ha difficoltà a prendere su di sé questa sfida. Ho svolto colloqui con vari candidati, sono arrivati dalla Campania, da Roma, dal potentino. Li ringrazio tutti, ma alla fine ho scelto la persona che con cui mi ero già interfacciata. Una scelta di merito, corroborata dalla conoscenza diretta”.

 

Subentrerà a Giuseppina D’Ambrosio, arrivata dalla Campania nel periodo commissariale. “È stata una sua scelta quella di lasciare- risponde Episcopo a chi glielo chiede-, vorrei precisarlo. Ha operato con dedizione, avrei voluto tenerla per la qualità e anche la quantità del lavoro svolto in Comune dove è sempre stata presente. Fra l’altro, Mignozzi e D’Ambrosio hanno avuto modo di conoscersi, da colleghi, in una commissione tecnica, e ho riscontrato empatia professionale fra loro”.

Alfredo Mignozzi, “accompagnerà il lavoro della tecnostruttura, dell’avvocatura, del consiglio e della giunta. Sarà una figura che dovrà approfondire, essere ‘smart’ nel temporizzare le pratiche amministrative. Abbiamo una carenza di organico di 450 unità, la città sta rinascendo dalle ceneri pian piano”.

Sulla “colonizzazione barese” di Foggia, come le rimprovera l’opposizione, è netta: “I derby non mi appassionano, Milan- Inter, Roma-Lazio…non mi risulta che per concorrere a una pubblica funzione serva la provenienza, a parte nei certificati di rito. Sono una cittadina libera, cittadina del mondo, non condizionata da nessuno. La stessa storia l’abbiamo sentita per l’assessore Galasso, che vive a Foggia. È il sindaco che sta nell’Anci, del resto, non i partiti. Comunque Mignozzi avremo modo di conoscerlo”.

Chiediamo alla sindaca dell’udienza fissata circa la “presunta incompatibilità”. Sarebbe slittata dalla prima decade di febbraio verso altra data. Dopo aver riassunto tutti i passaggi, noti, sulle vicende professionali ed elezione a sindaca, aggiunge: “La data fissata è il 5 marzo. Io vorrei andarci domani mattina, non vedo l’ora. Con i miei avvocati e tutti i documenti probanti per dimostrare la liceità e la legalità dei miei atti”.

Paola Lucino


Pubblicato il 8 Febbraio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio