Lo Stato ha vinto e oggi cammina sul bene confiscato alla mafia “Michele Cianci”
11 Giugno 2021
Grano duro: “CUN a Foggia, astenersi perditempo”
11 Giugno 2021

Cinque anni di Chirurgia Robotica Urologica al Policlinico Riuniti

Ricorre quest’anno il 5° anno di Chirurgia robotica urologica presso la Struttura Complessa e Clinica Urologica Universitaria del Policlinico Riuniti di Foggia, diretta dal Prof. Giuseppe Carrieri.Era il gennaio 2016 quando il robot Da Vinci varcava le soglie delle sale operatorie della Urologia del Policlinico Riuniti di Foggia, inaugurando di fatto l’era della chirurgia mini-invasiva.Il robot Da Vinci è uno strumento di ultimissima generazione che permette al chirurgo esperto di eseguire interventi di altissima precisione rispetto alla tradizionale chirurgia a “cielo aperto”. È l’unico sistema robotico che permette una visione tridimensionale magnificata di circa 10 volte rispetto alla normale visione dell’occhio umano, permettendo una migliore visione durante la dissezione chirurgica e un minore traumatismo degli organi interni. Vengono riprodotti fedelmente i movimenti della mano del chirurgo esperto in modo intuitivo, rendendo più sicura la procedura chirurgica. È cosi possibile eseguire un intervento riducendo al minimo le perdite ematiche, il dolore post- operatorio e le complicanze, garantendo un rapido ritorno del paziente alle proprie attività quotidiane. Trattandosi di una tecnica mininvasiva, consente inoltre ferite chirurgiche di pochi millimetri e cicatrici meno vistose.La chirurgia urologica robotica rappresenta un appassionante sviluppo tecnologico in ambito medico e chirurgico. Questa tecnologia, per le sue peculiari caratteristiche di accesso a piccoli spazi anatomici, trova impiego con particolare successo nel trattamento del tumore della prostata, che rappresenta il tumore più frequente nell’uomo. È inoltre possibile, intervenire sulle patologie renali maligne, asportando esclusivamente le lesioni tumorali senza la necessità di asportare l’intero organo. Nella donna gli interventi chirurgici robotici più frequenti sono quelli eseguiti per prolasso della vescica e dell’utero, con risoluzione dei disturbi urinari.In occasione dei 5 anni di Chirurgia Robotica Urologica al Policlinico Riuniti,la Struttura Complessa e Clinica Urologica Universitaria ha organizzato un Webinar che si terrà il prossimo 19 giugno 2021.Dopo i saluti introduttivi del Direttore Generale del Policlinico Riuniti Dott. Vitangelo Dattoli e del Direttore della Clinica Urologica e del Centro Trapianti di Rene Prof. Giuseppe Carrieri, seguiranno gli interventi del Dott. Nicola d’Altilia “Tecnologia Robotica: evoluzione e prospettive future”, del Prof. Giuseppe Carrieri “Diffusione della Chirurgia Robotica nel mondo e in Italia”, le relazioni con video relive sui risultati oncologici e funzionali della tecnica chirurgica robotica in alcuni degli interventi urologici a cura del Prof. Giuseppe Carrieri, del Prof. Luigi Cormio, del Dott. Pasquale Annese e del Prof. Gian Maria Busetto, e un dibattito  “I Medici di Medicina Generale si confrontano con la robotica” a cura dei Dottori P. De Paolis e B. Del Vecchio.Il corso è indirizzato a specialisti in Urologia, Ginecologia, Chirurgia Generale, Medicina Generale, Medicina Interna e agli studenti di Medicina e Chirurgia.L’evento è accreditato presso il Ministero della Salute Agenas. E’ prevista l’acquisizione di ECM, per la quale è necessario seguire il 100% della attività formativa e rispondere correttamente al 75% delle domande.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *