Cronaca

Chiuso dalla Regione Puglia il Laboratorio di Analisi, potenziato il servizio relativo ai prelievi

Entro l’estate, l’inizio dei lavori che consegnerà ai vichesi il loro nuovo Ospedale di Comunità

Il servizio relativo ai prelievi per le analisi del sangue, a Vico del Gargano, è stato potenziato: i prelievi, infatti, possono effettuarsi dal lunedì al venerdì, vale a dire cinque giorni su sette, mentre prima i giorni a disposizione erano soltanto tre. Lo stesso servizio provvederà a fare analizzare le provette a San Marco in Lamis e i risultati degli esami saranno comunicati via email alle persone che si sono sottoposte al prelievo. Infatti, non per volontà delle Amministrazioni comunali, ma in esecuzione della deliberazione della Regione Puglia numero 985 del 20 giugno 2017, e adesso in via di attuazione su tutto il territorio regionale, i Laboratori di Analisi della maggior parte dei comuni pugliesi sono stati trasformati in semplici punti di prelievo. A Vico del Gargano, dunque, così come in tutti gli altri comuni della Capitanata e dell’intera Puglia in cui i Laboratori di Analisi sono stati chiusi o lo saranno a breve, si potranno svolgere regolarmente tutti i prelievi relativi a ogni tipo di analisi, ad eccezione della curva da carico glicemico e del cosiddetto ‘emocromo a caldo’, per i quali è necessaria una processazione contestuale al prelievo.

“La chiusura dei Laboratori di Analisi”, spiega il sindaco Raffaele Sciscio, “è una decisione della Regione Puglia: farla ricadere sull’Amministrazione comunale, che invece si è adoperata e si adopera per il potenziamento di tutti i servizi, significa fare strumentalizzazioni e produrre allarmismi, anziché lavorare per la Comunità”.

“A Vico del Gargano”, aggiunge l’assessore Rita Selvaggio, “sia la precedente che l’attuale Amministrazione hanno potenziato significativamente i servizi attinenti al diritto alla salute e alle cure dei cittadini. Entro l’estate, inizieranno i lavori che consegneranno ai vichesi il nuovo Ospedale di Comunità: lo sgombero dei locali destinati ad accogliere la nuova funzione sono già in atto. La Continuità assistenziale è sempre coperta. I servizi di specialistica ambulatoriale funzionano al meglio e, dal 16 giugno, comprenderanno anche la reumatologia. La psicologa è operativa per 38 ore settimanali. L’ambulatorio infermieristico è un fiore all’occhiello, funziona benissimo, tanto da essere stato replicato nel modello anche a Rodi Garganico”.

Il sindaco Raffaele Sciscio: “Le nostre sollecitazioni, le interlocuzioni quotidiane, gli incontri con i responsabili locali, provinciali e regionali della Sanità e l’ascolto attento e continuo delle istanze provenienti dai cittadini sono l’unico modo proficuo e costruttivo per riuscire a ottenere risultati utili alla Cittadinanza. Polemiche, strumentalizzazioni e allarmismi ‘gridati’ su un manifesto non producono nulla a vantaggio della Comunità, ma evidentemente servono a qualcuno per farsi notare gettando fango su chi lavora ogni giorno per Vico e i vichesi”.


Pubblicato il 10 Maggio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio