Cultura e Spettacoli

C’è la “Young Musicians European Orchestra” con gli Amici della Musica

Lo “Stabat Mater” di Pergolesi nella chiesa di San Nicola a San Severo

Lo “Stabat Master” di Giovanni Battista Pergolesi protagonista del prossimo appuntamento della 55.ma Stagione Concertistica dell’Associazione Amici della Musica di San Severo guidata dalla prof.ssa Gabriella Orlando. L’opera sarà interpretata dalla Young Musicians European Orchestra diretta dal maestro Indro Borreani che si esibirà anche da solista con il violinista Lodovico Parravicini, il soprano Giorgia Costantino e il mezzosoprano Maria Lucia Bazza. Concerto in memoria della signora Dora Scaglione Cicerale che si terrà mercoledì 26 marzo 2024 (ore 20, chiesa di San Nicola). «Arriva in città una delle massime espressioni della musica concertistica italiana – precisa la presidente prof.ssa Orlando – con protagonista la “Young Musicians European. Orchestra, composta da giovani e talentuosi artisti ormai conosciuti in tutta Italia e all’estero. L’occasione sarà propizia per ascoltare il capolavoro di Pergolesi con la direzione dell’altrettanto maestro green Borreani».Attiva dal 2008 e costituitasi legalmente nel 2017 in forma di cooperativa. Per ogni progetto l’organico orchestrale viene convocato di volta in volta dai musicisti “senior”, che comunque hanno meno di 35 anni; l’età media degli orchestrali è di 23 anni e l‘organico varia dai 20 ai 100 elementi, a seconda del repertorio eseguito. Si tratta quindi di un gruppo molto flessibile che può spaziare dal repertorio barocco, a quello romantico e a quello contemporaneo. Questi giovani musicisti in una condizione difficile come quella degli ultimi anni, che vede ridursi sempre più i posti fissi nelle formazioni liriche e sinfoniche, hanno deciso di mettere le loro professionalità̀ artistiche a disposizione della Comunità mettendosi in proprio e diventando imprenditori di sé stessi, chiedendo allo Stato una percentuale molto bassa del budget annuo che sono in grado di raggiungere. Tra le manifestazioni principali alle quali Ymeo ha preso parte ricordiamo: i Concerti di Natale che ogni anno a partire dal 2011, dopo Ravenna e Forlì, hanno coinvolto Roma (Quirinale), Gerusalemme, Betlemme, Genova (per i superstiti del Ponte Morandi) e che sono realizzati in collaborazione con la RAI. Nel 2017 la prima tournée di un Orchestra occidentale in Iran, nel 2018

la tournée in Cina, nel 2019 le importanti collaborazioni con il Bach-Chor di Monaco e i musicisti della Corea del Nord impegnati nel Requiem di Mozart. Nel 2022 è previsto il ritorno in Cina dopo la recente cancellazione della tournée a causa del Covid. Molti giovani solisti famosi hanno iniziato e sviluppato la loro attività internazionale con la Ymeo, non sono mancate però le collaborazioni con artisti già all’apice della carriera come Uto Ughi, Massimo Mercelli e Ramin Bahrami.


Pubblicato il 20 Marzo 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio