Un’aiuola per ricordare Luigi Pinto e per “far fiorire la memoria”
31 maggio 2018
Passo di Corvo, il ‘sospetto’
2 giugno 2018

Campionati Nazionali Universitari 2018, il Cus Foggia fa 13 in Molise

Emozioni, sacrifici e anche tanta amicizia e divertimento. Tutti sentimenti spalmati nell’arco dei dieci giorni di gare e vissuti nei vari angoli del confinante Molise, teatro dal 18 al 27 maggio dei Campionati Nazionali Universitari, la massima rassegna sportiva dedicata al mondo accademico. Quella di quest’anno è stata una edizione itinerante, iniziata a Campobasso sede del Cus Molise e dell’Università del Molise, ed arrivata fino alle spiagge di Termoli, passando per Isernia e le montagne di Agnone. Cinquantuno i CUS in gara, sessantotto gli atenei rappresentati, oltre mille gli atleti in gara, tra questi anche i 31 ragazzi studenti/atleti che hanno indossato, con orgoglio, i colori del Cus Foggia. E, con orgoglio, hanno conquistato ben tredici medaglie. Quelle d’oro portano le firme di Mario Moroso, confermatosi per il secondo anno consecutivo Campione Italiano Universitario nella lotta greco – romana (categoria -70), e Francesco Fortunato, primo a tagliare il traguardo della marcia 5 Km. Dietro di lui, l’altro atleta del Cus Foggia, Gregorio Angelini. Un remake della storica doppietta che i due mandarono in onda già due anni fa, ai CNU del 2016. Una doppietta l’ha realizzata lo stesso Mario Moroso, classificatosi al secondo posto nella lotta libera. E ancora dalla lotta sono arrivate le due medaglie d’argento di Vincenzo Praticò, piazzatosi al secondo posto nella categoria -80 kg dello stile libero e greco – romano.Nel weekend dedicato all’atletica, la squadra dell’Unifg ha festeggiato anche le medaglie di bronzo vinte da Carlo Calabrese nel lancio martello, Alessandro Fierro nel giavellotto, Francesca Semeraro nel salto con l’asta e Francesca Raffaello, lancio del peso. Altro terzo posto è quello ottenuto da Fabrizio Lapenda, impegnato al poligono di Venafro nella gara di tiro a segno, specialità Pistola 10 metri. Giulio Mariella e Tommaso Monterisi hanno invece sfiorato il titolo di Campioni Universitari nel torneo di beach volley: in finale i ragazzi dell’ateneo si sono dovuti arrendere alla forte coppia del Cus Parma. C’è però una medaglia speciale che quest’anno impreziosisce il medagliere del Centro Sportivo dell’Università di Foggia ed è quella fieramente indossata da Giuseppe Todisco, terzo classificato nel torneo promozionale di tennis tavolo in carrozzina, torneo legato alle discipline paralimpiche presenti nell’ambito dei Cnu2018. “La vittoria e soprattutto la partecipazione di Giuseppe Todisco ad una manifestazione importante come quella dei Campionati Nazionali Universitari – commenta il presidente cussino Claudio Amorese – rappresentano la perfetta sintesi di ciò che da sempre ci proponiamo di fare, ovvero far crescere l’idea e l’ideale dello sport a portata di tutti, inclusivo, partecipato, senza alcun tipo di barriere. Il Cus Foggia è una realtà che si sta aprendo sempre di più alla città e all’intera comunità. Penso ad esempio alla splendida iniziativa ‘Perché è normale essere speciali’, dedicata proprio alle persone con disabilità e alla promozione degli sport paralimpici, ospitata all’interno del nostro impianto pochi giorni fa. Ma oggi – continua Amorese – festeggiamo le nostre tredici medaglie e tutti gli atleti che hanno partecipato ai Campionati Universitari portando ancora una volta in alto il nome del Cus Foggia e della nostra Università”.Ed è all’Unifg che Claudio Amorese dedica il suo ultimo pensiero. “Sono grato al Rettore Maurizio Ricci e al delegato alle Attività sportive, Donatella Curtotti, per il forte sostegno dato. E ringrazio tutto lo staff del Cus Foggia, i tecnici ed i dirigenti che hanno lavorato affinché tutto andasse per il meglio. La nostra continua ad essere una squadra affiatata e vincente”.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *