Attualità

Cadavere a pezzi in valigia a Parigi, omicida confessa: “Ha trattato male mia moglie”

(Adnkronos) – Orrore a Parigi dove i vigili del fuoco hanno trovato, nella notte tra sabato e domenica, i resti di un uomo fatto a pezzi all'interno di una valigia abbandonata sotto il ponte ferroviario d'Austerlitz. Lo rende noto la polizia spiegando che nelle scorse ore un 34enne noto alle forze dell'ordine si è presentato al commissariato di La Défense dicendo di essere l'autore dell'omicidio. In particolare l'uomo, risultato positivo al test per la cocaina e l'alcol, ha spiegato che si prendeva cura della vittima: un 56enne malato di sclerosi multipla, come spiega una fonte della polizia all'emittente Bfmtv. Mentre si occupava di lui, ha spiegato l'indagato, il 56enne ha trattato in modo irrispettoso la moglie e questo lo avrebbe spinto a ucciderlo a mani nude. Per un mese, ha aggiunto, ha conservato il cadavere dell'uomo nel suo appartamento fino poi a decidere di farlo a pezzi e metterlo in una valigia e in alcune borse. L'omicida è noto alla polizia per l'uso di stupefacenti, violenza aggravata, ricettazione, associazione a delinquere, violenza contro l'autorità, furto, minacce di morte e furto con scasso. Reati avvenuti tra il 2008 e il 2020, come riferisce la Bfmtv citando proprie fonti. —internazionale/esteriwebinfo@adnkronos.com (Web Info)


Pubblicato il 13 Maggio 2024

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio