Ma qual è il secondo lavoro di Babbo Natale? Michele D’Ignazio lo sa
29 Novembre 2019
I Monti Dauni nel mercato del turismo esperienziale
29 Novembre 2019

Anche Foggia in piazza contro i cambiamenti climatici

“L’ultimo strike ha visto su Foggia numeri notevoli: 2000 studenti, lavoratori e cittadini hanno invaso le piazza della città per dire basta al riscaldamento globale, ai finanziamenti alle fonti fossili e per una città del futuro” dichiara Michele Cera, referente di FFF Foggia. “Negli ultimi mesi abbiamo provato ad aprire un dialogo istituzionale per costruire interventi attivi di contrasto all’inquinamento, abbiamo svolto un lavoro di denuncia delle devastazioni del nostro territorio e abbiamo elaborato delle proposte. Oggi vogliamo continuare questo percorso, partecipato da centinaia di studentesse e studenti di tutti gli ordini e i gradi. La nostra voce nonostante tutto non è ancora stata ascoltata” continua Cera. “A partire dalle 9 saremo in piazza Italia per parlare di tutto questo: il presidio si svolgerà secondo gruppi di lavoro sui temi della mobilità, delle politiche urbane, dei rifiuti e edilizia scolastica. Vogliamo che siano gli studenti a prendere parola sul loro futuro. Ai gruppi prenderanno parte anche associazioni come Legambiente e Trash Challenge. Per noi è importante che ci sia un lavoro di rete fra le realtà ambientaliste del territorio, e questa piazza può essere un momento importante in questo senso.” Conclude Cera.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *