Cia Capitanata: “Trenta strade provinciali quasi impercorribili”
21 Aprile 2021
“Naturalmente curiosi”, il ciclo di seminari sui temi naturalistici e ambientali
22 Aprile 2021

Allo ‘Zac’, Curcio decide il derby contro il Monopoli e fa volare i Satanelli

Dallo stadio ‘Pino Zaccheria’ è andato in scena la giornata di recupero valevole per la 34esima giornata di campionato di LegaPro, che ha visto di scena il derby tra Foggia e Monopoli. Sette i precedenti tra le due compagini, con tre vittorie per i Satanelli, un pari ed una sola vittoria per i Gabbiani. L’ultima vittoria dei padroni di casa risale ad oltre un mese fa, quando i rossoneri sbancarono il Giovanni Paolo II di Francavilla Fontana grazie ad una rete di Baldé. Anche i biancoverdi, come i Satanelli, arrivano da due sconfitte consecutive ma la squadra di Beppe Scienza, peraltro ex cuore rossonero nell’88’ da calciatore. I primi cinque minuti di gioco si sono svolti con batti e ribatti a centrocampo ed un’impostazione molto aggressiva sul portatore di palla da ambedue le parti. Al decimo minuto di gioco è avvenuto già il primo slot di cambi, con Dell’Agnello costretto ad uscire al posto di D’Andrea, a causa di un infortunio presumibilmente alla clavicola della spalla. Il primo giallo è arrivato al sedicesimo è di marca foggiana con Vitale che cade in area del Monopoli, e sarà costretto a saltare la gara di domenica con la Juve Stabia. Giunti quasi alla mezz’ora nessun tiro nello specchio con altri due cartellini gialli per il Foggia, con Anelli e Rocca per gioco falloso a causa di un Monopoli più vispo negli ultimi metri. Al trentaduesimo la prima conclusione è stata di Vitale, ma il tentativo è terminato fuori. Nel finale del primo tempo i Satanelli vicino al vantaggio, in due occasioni con la difesa bianco verde che ha conquistato due corner, grazie ad iniziative di Curcio. Si è andato al riposo a fine primo tempo con soli due minuti di recupero e pochi sussulti. Al quarantasettesimo Curcio ha sfiorato il dodicesimo centro del suo campionato, e scaricato il desto sul palo di Taliento, ma la palla è uscita di un soffio, mentre sulla ripartenza ci ha provato Vitteritti, subentrato ad inizio ripresa a Zapataro, ma Fumagalli ha risposto con i pugni ed il tapi-in mancante di Soleri è stato fermato per fuorigioco. Nel primo quarto d’ora di gioco della ripresa entrambi le squadre pericolose su calci di punizioni e spioventi, alla ricerca della ‘spizzata’ vincente, ma mancando nel guizzo finale. Al settantesimo ci ha provato Piccinni ma Fumagalli ha controllato senza difficoltà, soltanto un minuto dopo è stato rilevato pr il Foggia, Vitale ed al suo posto è subentrato Aramini. Il Foggia ancora in avanti alla ricerca del gol, ci ha provato con una conclusione micidiale da parte di Di Jenno ma Taliento l’ha spedita in corner con un intervento prodigioso. Immediatamente dopo mister Beppe Scienza ha gettato nella mischia forze fresche, Starita e Nicoletti, rispettivamente per De Paoli e Guiebre. A dodici minuti dal termine più recupero, Marchionni è stato costretto ad un altro cambio per infortunio, Anelli, è dovuto uscire fare posto per Agostinone. All’82’ su errore di Vassallo, viene atterrato Kalombo da un altro giocatore del Monopoli e l’arbitro ha concesso la punizione pericolosa dal limite. Curcio, l’ha tirata direttamente in rete per la sua dodicesima rete. Quattro i minuti di recupero. Il Monopoli riversatosi ci ha provato con Starita ma senza fortuna. Nulla altro, il Foggia porta a casa tre punti che scottano, anche se manca davvero pochissimo alla matematica qualificazione che è oramai è in saccoccia e per la squadra della presidentessa, Pintus è davvero un traguardo di cui andare orogliosi. Per il Monopoli sconfitta bruciante giunta sul fotofinish che mette quasi fine al sogno playoff anche se resta ancora qualche residua speranza nel caso i biancoverdi dovessero centrare due vittorie ed in concomitanza di altri risultati negativi dagli altri campi. Domenica si torna comunque in campo per le rispettive compagini, il Foggia contro la Juve Stabia che ha perso contro Catanzaro, mentre il Monopoli contro la Ternana, si gioca l’ultimissima chance per il treno playoff.

Tabellini&Pagelle

Foggia (352):  Fumagalli 6.5; Anelli 6 (77’ s.v. Agostinone s.v.), Gavazzi 6.5, Galeotafiore 7; Di Jenno 7, Rocca 6, Vitale 5.5 (71’ s.t. Aramini s.v.), Garofalo 6, Kalombo 6; Curcio 8, Dell’Agnello s.v. (10 ‘ p.t. D’Andrea 6) , A disposizione – Mascolo, Jorio, Moreschini,Dema, Iurato, Cardamone. Nivokazi, Balde, Turi. All. Marchionni 7.

Monopoli (3-5-2): Taliento 7, Bizzotto 6, Mercadante 6.5, Arena 6; Zampataro 5.5 (45’ s.t. Viteritti 6.5), Vassallo 6, Paolucci 6, Piccinni 6, Guiebre 6 (75’ s.t. Nicoletti s.v.); Soleri 5.5, De Paoli 6 (75’ s.t.Starita 6). Panchina: Oliveto, Menegatti, Liviero, Isacco, Alba, Currarino, Nina, Tazzer, Riggio.  All. Scienza 5.5.

Arbitro: Daniele De Tommaso della sez. di Rimini. Assistenti: Vettore e Ragattieri; quarto uomo, il sign. Gino Garofalo di Torre del Greco

Ammonizioni: Vitale, Anelli, Rocca (Foggia), Soleri, Bizzotto, Piccinni (Monopoli).

Calci d’angolo: Foggia 3;Monopoli 1.

Note: 2’ di recupero nel p.t.; 4’ di recuoero nel s.t.

Marcatore: 83’ Curcio (Foggia)

M.I.

Condividi sui Social!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *